DIARIO DEL GIORNO PRIMA / IL TAM TAM DI ANNIBALE

| 29 Novembre 2016 | 0 Comments

ITALIA______
ROMA – “Una ricaduta del referendum sul governo certo che c’è. È evidente che non possiamo avere un paese fermo a galleggiare. Non sto a far politica per aggiungere una riga al curriculum vitae. Io non sto a vivacchiare e galleggiare nei giochini. Io non sono come tanti”. Lo dice il premier Matteo Renzi a un’iniziativa per il Si a Torino. A sette giorni dal voto, Renzi osserva che quella con il referendum è una partita difficile, a guardare i numeri dei partiti: il Pd ha il 35% e poi qualcuno del Pd non vota…saremmo 35% a 65%. Ma aggiunge che tanti non del Pd hanno voglia di un paese più semplice, e il risultato non dipende dai partiti ma dai cittadini. Convinto che vincerà il No è invece Berlusconi.

ITALIA______
PALERMO – Sale a tredici il numero degli indagati dal Pm di Palermo per le firme false alla lista del M5s alle comunali. Oltre ai dieci nomi resi noti nei giorni scorsi, risultano iscritti nel registro degli indagati Pietro Salvino, marito della deputata nazionale Claudia Mannino e la parlamentare Giulia Di Vita. Non è noto il nome del terzo inquisito. M5s, la deputata Mannino lascia la procura di Palermo: “Sono serena” È durato una decina di minuti l’interrogatorio della deputata nazionale Claudia Mannino, sentita oggi in Procura, a Palermo, nell’ambito delle indagini per il caso delle “firme false” del Movimento cinque stelle alle Comunali del 2012.

MONDO______
BERLINO – Un portavoce della Deutsche Telekom ha detto all’agenzia stampa tedesca Dpa che l’azienda è probabilmente vittima di un attacco hacker. “Disponiamo dei primi elementi per affermare che siamo stati vittima di un attacco hacker”, si legge in un tweet, dopo le analisi compiute dagli esperti della sicurezza informatica della Tekekom. Da ieri pomeriggio la rete Telekom registra gravissime disfunzioni su tutto il territorio tedesco, in particolare in alcune grandi città, come Berlino, Amburgo e Francoforte e nella Ruhrgebiet, le zone più densamente popolate della Germania, dove gli utenti non hanno più accesso a televisione, telefono e internet. “Stiamo lavorando per risolvere la causa del guasto”, ha fatto sapere l’azienda Telekom ai suoi clienti, dopo aver chiesto di staccare i router dalla rete, precisando di “non essere in grado di indicare un orario” per la ripresa del servizio. Già a giugno scorso alla Deutsche Telekom si era verificato un gigantesco guasto a causa di un errore della banca dati che aveva impedito alle carte sim dei cellulari di collegarsi correttamente alla rete.

Category: Costume e società, Cronaca, Politica

Lascia un commento