DIARIO DEL GIORNO PRIMA / IL TAM TAM DI ANNIBALE

| 25 dicembre 2016 | 0 Comments
ITALIA______
AMATRICE – “La devastazione che vedi qui da’ il senso della tragedia che è successa. Entri qui e ti rendi conto di quanto la situazione sia difficile e complessa”. Così il Presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni, all’uscita della zona rossa di Amatrice. “Dobbiamo avere la consapevolezza che ci aspetta un’opera complessa – prosegue il Premier – quella della ricostruzione di un territorio vasto. Ma allo stesso tempo dobbiamo restare ottimisti, perché nonostante ci sia ancora tanto da fare, ci sono la volontà e l’impegno per farlo, e per ridare all’Italia uno dei suoi territori più belli”. “Le risorse per la ricostruzione dopo il terremoto ci sono, ma bisogna che ci sia anche l’impegno di tutti per superare strozzature burocratiche e per andare avanti molto rapidamente. Non è un problema di soldi – ha ribadito – il Governo ha stanziato le risorse necessarie, è un problema di lavorare insieme”.
ITALIA______
TUTTA ITALIA – Si spendono in media quasi 86 euro a famiglia per imbandire le tavole del Natale 2016 che quasi nove italiani su dieci, l’88% hanno scelto di trascorrere a casa propria o con parenti o amici. E’ quanto emerge da una analisi Coldiretti/Ixè dalla quale si evidenzia che appena il 10% ha scelto ristoranti, trattorie o pizzerie mentre un buon 2% l’agriturismo che si conferma essere la forma di ristorazione più vicina a quella casalinga. Un italiano su quattro compra prodotti delle zone colpite dal terremoto Anche se stravince la riscoperta delle tradizioni del passato, si assiste quest’anno, sottolinea la Coldiretti, all’affermarsi in Italia di un tocco di personalità per valorizzare le diverse tendenze, dall’autarchico all’hi tech, dal biodiverso al salutista, dall’etnico al green. E tra le importanti novità c’è proprio lo spazio dedicato alla solidarietà con quasi un italiano su quattro (24%) che ha scelto di acquistare prodotti tipici dei territori colpiti dal sisma anche grazie al moltiplicarsi di iniziative come quelle promosse dai mercati di Campagna Amica in tutta Italia.
MONDO______
BERLINO – La Germania continua a dare la caccia a possibili complici di Anis Amri, il tunisino accusato di aver fatto strage lunedì a un mercatino di Natale a Berlino e poi ucciso in un conflitto a fuoco con la polizia nella notte tra giovedì e venerdì a Milano. Mentre il paese si prepara a festeggiare il Natale, centinaia di inquirenti sono sotto pressione e cercano di condurre l’indagine per individuare i canali e l’eventuale rete di sostegno del 24enne accusato di essersi lanciato con un camion sulla folla, uccidendo dodici persone. L’attacco è stato rivendicato dallo Stato islamico (Isis), che ha anche diffuso un video nel qaule si vede il giovane dichiarare fedeltà al califfo Abu Bakr al Baghdadi. Mattarella a Ciampino accoglie la salma di Fabrizia Di Lorenzo Il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, accoglie stamattina all’aeroporto di Ciampino la salma di Fabrizia Di Lorenzo, la ragazza originaria di Sulmona uccisa nell’attentato di Berlino di lunedì scorso, 19 dicembre.

Category: Costume e società, Cronaca, Politica

Lascia un commento