‘DISPUTE POLITICHE ESASPERATE’ NELLA MAGGIORANZA CENTRISTA AL GOVERNO DI BRINDISI, E IL SINDACO ANGELA CARLUCCIO MANDA A CASA GLI ASSESSORI

| 30 dicembre 2016 | 0 Comments

(g.p.)______Poi dice a Milano, o a Roma. Al termine della via Appia va peggio. Il sindaco di Brindisi, Angela Carluccio (nella foto), si piglia una pausa di riflessione, come gli innamorati in crisi, si dice sempre così, dai partiti che sostengono la sua maggioranza, con cui era stata eletta appena sei mesi fa: Conservatori e Riformisti, e le liste civiche Democratici per Brindisi, Noi Centro con Brindisi, Brindisi Prima di Tutto, Impegno Sociale.

E, per riflettere meglio, con decreto emanato questa mattina, ha revocato con effetto immediato la nomina di tutti e otto gli assessori della giunta comunale.

Queste le sue spiegazioni: “E’ in atto da troppi giorni una infruttuosa riflessione all’interno della maggioranza che rischia di rallentare il percorso amministrativo che avevamo programmato. Per accelerare il processo di confronto, ho ritenuto opportuno azzerare la giunta comunale ringraziando gli assessori per l’impegno e l’abnegazione sin qui dimostrati.

Le dispute politiche, se esasperate, rischiano di vanificare il nostro impegno e ritorcersi contro la città. Spero che la mia decisione contribuisca a rasserenare il dibattito e a favorire i chiarimenti tra le forze politiche, nel piu’ breve tempo possibile, per il bene di Brindisi. Al termine di questo periodo di riflessione varerò una giunta in cui saranno pienamente rispettate le previste quote rosa”.

Category: Cronaca, Politica

Lascia un commento