IL DIARIO DEL GIORNO PRIMA / IL TAM TAM DI ANNIBALE

| 31 dicembre 2016 | 0 Comments

ITALIA______
BARI – Una ragazzina di undici anni, di nazionalità bulgara, è morta a Conversano pare per le esalazioni di monossido di carbonio sprigionate dall’incendio della sua cameretta. La ragazzina è morta poco dopo il ricovero in ospedale a Monopoli (Bari). Le fiamme pare siano partite da un televisore. L’undicenne, soccorsa dal padre impiegato in un’azienda agricola, viveva in una abitazione all’interno del castello Marchione di Conversano. La ragazzina era nata a Castellana Grotte (Bari) ed era figlia di genitori bulgari; avrebbe compiuto dodici anni il prossimo 6 gennaio. Secondo i primi accertamenti, la ragazzina si sarebbe addormentata ieri sera lasciando il televisore acceso tutta la notte e l’elettrodomestico si sarebbe surriscaldato, causando un principio di incendio al mobile porta tv. Ad accorgersi della tragedia stamani sono stati i genitori della ragazzina, che è stata trasportata d’urgenza con un’ambulanza del 118 all’ospedale di Monopoli, dove però è morta poco dopo il ricovero.  A causa delle esalazioni sono rimasti intossicati in modo lieve dal fumo anche la mamma e i due fratelli più grandi della ragazzina. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco del distaccamento di Putignano. Indagano i carabinieri.

ITALIA______
ROMA – L’alta pressione che ormai sta dominando il Paese da parecchi giorni, continuerà a farlo almeno fino a Capodanno, poi la gigante figura anticiclonica dovrebbe abbandonare l’Italia.L’ingresso di venti freddi da Nordest sulle regioni adriatiche e al Sud, sta portando un repentino calo delle temperature con valori sotto la media del periodo al Centro-Sud. Fa freddo anche al Nord, specie di notte. La neve ha fatto la sua comparsa in Abruzzo, Molise, Puglia e Calabria, anche a quote di collina o piu’ raramente su aree pianeggianti. Oggi deboli nevicate potranno ancora interessare la Basilicata, come a Potenza e localmente a Matera. Fino a Capodanno poi il tempo tornerà ad essere stabile, anche se con un clima freddo. Notte di san Silvestro con locale nebbia al Nord, ma bel tempo prevalente sul resto delle regioni, gelate diffuse sulle regioni settentrionali e valori termici notturni molto bassi anche al Centro-Sud.

MONDO______
ALEPPO –  Scontri in Siria poco più di due ore dopo l’entrata in vigore del cessate il fuoco vengono segnalati dall’Osservatorio siriano per i diritti umani (Sohr), riportano i media internazionali. Secondo l’ufficio di monitoraggio, ribelli hanno violato la tregua e conquistato una posizione nella provincia di Hama. Un gruppo ribelle accusa invece il governo di bombardare aree dei villaggi di Atshan e Skeik nella provincia di Idlib, che confina con quella di Hama. Tregua scattata a mezzanotte La tregua fra le parti in conflitto, mediata da Russia e Turchia, è scattata salla mazzanotte locale (le 23 italiane) in tutta la Siria. Gli accordi sono stati firmati dal governo siriano e dalle forze di opposizione, che dovranno presto avviare le trattative di pace. L’annuncio dell’accordo per il cessate il fuoco era stato annunciato ieri dal presidente russo Vladimir Putin: “Poco fa è arrivata la comunicazione che è avvenuto un evento che noi non soltanto abbiamo aspettato a lungo, ma su cui abbiamo lavorato molto per renderlo possibile”. “Gli accordi – ha detto Putin – sono fragili e hanno bisogno di pazienza e attenzioni particolari”.

Category: Costume e società, Cronaca, Politica

Lascia un commento