IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO OPERATO DI ANGIOPLASTICA NELLA NOTTE A ROMA. HA SUPERATO IL MALORE, STA BENE

| 11 Gennaio 2017 | 0 Comments

(a.e.)______Il Presidente del Consiglio Paolo Gentiloni, al rientro dalla visita istituzionale a Parigi dove aveva incontrato premier francese François Hollande, invece di fare subito rientro a casa, ieri sera è stato immediatamente ricoverato presso il Policlinico Agostini Gemelli di Roma per un malore accusato nel pomeriggio.

Il premier è stato sottoposto ad angioplastica a un vaso periferico, una piccola operazione perfettamente riuscita.

In ambito medico, l’angioplastica è una procedura utilizzata per dilatare un restringimento del lume (stenosi) di un vaso sanguigno che, nella maggior parte dei casi, è dovuto alla presenza di una placca.

Per incrementare il flusso del sangue, alterato dall’occlusione, il vaso viene dilatato tramite uno speciale catetere a palloncino che viene inserito, portato fino al punto dove si trova la stenosi e quindi gonfiato in corrispondenza del restringimento, così da ripristinare il normale diametro. In loco viene rilasciato uno stent, rete metallica che mantiene facilmente accessibile il volume del vaso.

Nell’angioplastica periferica, l’alterazione di tipo occlusivo è presente in un vaso non coronarico. Di solito ciò avviene quando la stenosi si verifica negli arti inferiori. Il “palloncino”, in questo caso, viene introdotto e gonfiato nelle gambe. Non è chiaro, nel caso di Gentiloni, dove fosse posizionato il vaso con l’occlusione.

Secondo quanto riferiscono fonti di governo, l’intervento è riuscito e Gentiloni sta meglio ed è vigile. Attualmente è ricoverato nell’Unità di terapia intensiva cardiologica, guidata dal pofessor Antonio Rebuzzi, dove rimarrà per altri due o tre giorni. È costantemente sotto controllo per verificare che il flusso sanguigno sia nella norma e gli verranno applicate tutte le terapie standard in seguito all’angioplastica.

Era in programma l’incontro a Londra con il primo ministro britannico Theresa May ma sarà, ovviamente, rimandato.

Tanti sono i messaggi di auguri di una pronta guarigione ricevuti dai politici, tra cui l’ex premier Matteo Renzi che è in contatto telefonico con l’attuale premier.

Qualcuno poi utilizza Twitter per esprimere la propria vicinanza, come Deborah Bergamini, responsabile Comunicazione di Forza Italia, che scrive:” Un abbraccio e un augurio di pronta guarigione per il nostro Presidente @paologentiloni”, come il vice presidente della Camera Luigi Di Maio che scrive:” Un sincero augurio di pronta guarigione al presidente Paolo Gentiloni”.

Category: Cronaca

Lascia un commento