banner ad

ORRORE A VEGLIE. SESSO, VIOLENZE E DROGHE, COSI’ PER MESI UN CINQUANTENNE HA ABUSATO DI UNA RAGAZZINA

| 1 febbraio 2017 | 0 Comments

(e.l.)______Una vecchia, bruttissima, squallida storia, lo ‘zio’ buono che si finge affettuoso e premuroso, ma in realtà è un orco cattivo, che approfitta della situazione a fini sessuali, arriva questa sera da Veglie.

A tutela della vittima, omettiamo ogni altro riferimento.

Un cinquantenne è stato arrestato – e si trova adesso ai domiciliari – con l’ accusa di aver abusato di una ragazzina di 14 anni, figlia di una coppia in condizioni di bisogno, presso i quali si era accreditato come una specie di parente acquisito che li aiutava, e dai quali aveva la massima fiducia.

Andava a prendere la minorenne a scuola, la portava in giro a fare commissioni, le faceva dei regali.

Secondo le accuse terribili degli inquirenti, per mesi è andato avanti apparentemente solo così, ma in realtà piano piano ha cominciato con approcci fisici, droghe, alcool, restrizioni fisiche, minacce di morte e di abbandono e botte per ottenere rapporti sessuali.

Ma una professoressa ha intuito che in quella ragazzina c’ era qualcosa che non andava. Sono intervenuti gli esperti di una cooperativa sociale. Il muro di omertà e vergogna che lei aveva costruito è stato fatto crollare.

Oggi è stata interrogata dal pm Stefania Mininni della procura della Repubblica di Lecce e si è tenuto pure l’ incidente probatorio davanti al gip Cinzia Vergine.

Al termine, i Carabinieri sono andati a prendere lo ‘zo’ e lo hanno arrestato.

 

Category: Cronaca

Lascia un commento

banner ad
banner ad