banner ad

RITROVAMENTO CHOC A GALLIPOLI / NOVITA’

| 2 febbraio 2017 | 1 Comment

(e.l.)______Ci sono importanti novità sul caso del cadavere ritrovato due giorni fa a Gallipoli, battute dalle agenzie questa mattina.

L’ uomo è Khalid Lagraidi, 41 anni, cittadino marocchino, residente a Lecce, scomparso da sette mesi.

Sarebbe stato ucciso dal pregiudicato gallipolino Marco Barba, ritenuto affiliato alla Sacra Corona Unita: questa la rivelazione fatta agli inquirenti in sede di interrogatorio dalla figlia del Barba, la quale si è pure auto accusata di aver aiutato il padre nll’ occultamento del cadavere, perché da lui costretta.

Si ignorano ancora al momento le ragioni dell’ efferato delitto.

Category: Cronaca

Comments (1)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. redazione ha detto:

    Nel corso del così detto “incidente probatorio”, tenutosi questa mattina, Rosalba Barba ha raccontato di essere andata col padre a Lecce per prendere quel marocchino che lei non conosceva.
    Una volta arrivati a Gallipoli il padre dice alla figlia di fermarsi vicino alla zona del cimitero. I due uomini scendono e si allontanano, mentre lei resta in auto.
    Quando il padre torna e le dice di seguirlo, lei vede il cadavere. “Mi disse che l’aveva strangolato con una corda perché gli aveva rubato un pezzo di ‘fumo’. Poi mi costrinse ad aiutarlo a disfarsi del corpo”.

Lascia un commento

banner ad
banner ad