banner ad

LA PIAGA DEL LAVORO IN NERO DI NUOVO PURTROPPO IN DRAMMATICA EVIDENZA DOPO GLI ULTIMI CONTROLLI DEGLI ISPETTORI IN PROVINCIA DI LECCE

| 8 febbraio 2017 | 0 Comments

(g.m.)______Gli ispettori del lavoro civili e i militari hanno eseguito nei giorni scorsi ottantanove ispezioni presso aziende della provincia. Su cento quarantuno lavoratori identificati, trentatré erano in nero, quasi un quarto.

Un’ azienda artigiana, operante nel settore del legno, è risultata completamente sconosciuta alla Pubblica Amministrazione.

Nell’ occasione, sono stati adottati tutti i provvedimenti amministrativi del caso, compresa la sospensione dell’attività imprenditoriale, nonché le misure a tutela dell’integrità fisica dei lavoratori occupati “in nero”.

Sono stati denunciati a piede libero invece alla Procura della Repubblica un’ imprenditrice agricola e suo marito, che avevano occupato alle proprie dipendenze due lavoratori extracomunitari di nazionalità bengalese, sprovvisti di valido permesso di soggiorno, retribuendoli, peraltro, con una paga di appena 15 euro al giorno.

Nell’ultimo weekend, inoltre, l’Ispettorato del lavoro ha operato un controllo capillare nei locali della movida leccese. Sono stati scovati sei lavoratori in nero, per i quali i datori di lavoro avevano omesso di comunicarne l’assunzione agli organi competenti. Anche in questa circostanza sono stati adottati i provvedimenti del caso, tra cui la sospensione dell’attività di tre locali pubblici, nonché le sanzioni in materia di sicurezza sui luoghi di lavoro.

 

Category: Cronaca

Lascia un commento

banner ad
banner ad