banner ad

DIARIO DI SANREMO / VINCE A SORPRESA FRANCESCO GABBANI, CHE REPLICA IL SUCCESSO OTTENUTO LO SCORSO ANNO FRA LE NUOVE POPOSTE. ORA E’ DAVVERO UN BIG. TUTTO IL GRAN FINALE MINUTO PER MINUTO

| 12 febbraio 2017 | 0 Comments

di Elena Vada * (inviata a Sanremo) ______

Prima, durante e dopo il gran finale.

Pomeriggio, prima dell’ ultima serata, in giro per il centro.

Elena:-”Signora, scusi, no,no, siamo di leccecronaca.it, ci vede sul PC, si, si anche sul telefonino come dice sua nipote, Le sono piaciuti i vestiti di Maria De Filippi e le cantanti???”

La Signora:” Non ho visto che ne ha cambiati, ah si?!, ma guarda è strano …” l

La nipote (30 anni circa):” Guardi, io li ho osserati, perché lavoro nel settore (sono commessa da Graziella boutique), erano dei capolavori. Ma vestire Maria è come vestire uno dei miei manichini in negozio. Non muove un muscolo, non ha gestualità…. niente, niente….di legno!) –

Io:-”Ma com’è severa! Ma se venisse a vestirsi da lei in negozio, cosa le proporrebbe?”

– “Di andare da un altro negozio, la mia clientela è viva!”

– un’altra Signora:-”Era bellissima Maria, i vestiti così, così. Ma non è colpa sua, si deve metteere quello che le danno”

– :”Ma va, … però il Festival è stato opaco, un po noioso, troppi ospiti… canzoni strane … ma lo scrive sul giornale???? io mi chiamo……”

Io:-” Si, si, grazie tante… lo scrivò!”

Non vi riporto altri commenti, e già tutti sanno (ovviamente) chi ha vinto. C’è una bolgia infernale, qui sotto l’Ariston, è già tardi per posizionarsi bene.

***

NOI LA PENSIAMO COSÌ

Pacata, calma, sempre caramella in bocca (non ci rinuncia mai),.

Maria De Filippi, dava l’impressione di sentirsi ospite, più che padrona di casa con Conti.

Non era a proprio agio? La verità è che lei è proprio così: dura, segaligna, sorriso forzato e atteggiamenti da “ allieva Prima della Classe, alla cattedra, interrogata”.

 

Alla “prima della Classe”, nemmeno gli abiti di Givenchy by Riccardo Tisci, hanno aiutato a sciogliersi e ad assumere il ruolo da protagonista e padrona di casa

L’abito nero della prima serata, languido e ricamato, avrebbe richiesto qualcosa che disegnasse la struttura delle spalle, come una giacca molto corta o un piccolo bolero.

Il bianco con le lunghe frange, mooolto fashion, pareva imbarazzarla un po’. (camicia da notte?)

Completamente inadatto quella specie di lunghissima camicia nera sui pantaloni della seconda serata, che la faceva sembrare l’infermiera della famiglia Addams.

Fresco e con un felice tocco floreale di colori quello del giovedì, con fondo spumeggiante. Anche quello tutto nero, con giochi di trasparenze e ricami, le donava.

Ho da ridire sull’importante bijou d’argento al collo, ma era quella nota forte, quella leggera stonatura a dare il segno del contemporaneo.

Il vestito più bello è stato quel capolavoro di sartoria con il quale ha aperto la quarta serata: di ispirazione art déco, dalla linea quasi cesellata sottolineava la figura permettendole di giocare con le lunghe maniche da geisha.

Ma il completo perfetto per lei è stato quello composto dalla camicetta di raso e velo, leggermente squadrata, abbinata ai pantaloni, un genere maschile di estrema femminilità

Maria De Filippi, anche a Sanremo si è seduta su un gradino. E Carlo Conti non ha potuto far altro che seguirla. In quel frangente, l’abbiamo tutti riconosciuta come leader.

Avrebbe dovuto continuare ad imporre la propria personalità, anche se questo è il suo primo (e, forse ultimo) Sanremo. Ha la fortuna d’avere molti ammiratori per le trasmissioni che conduce a Mediaset e quindi ha moltiplicato gli spettatori che hanno seguito, per la curiosità di vederla su quel palco. Peccato abbia stravolto la propria personalità, apparendo un po’ servile nei confronti di Carlo Conti. Re incontrastato della manifestazione.

Deve essere la personalità di una donna a imporsi sul suo vestito e non viceversa e questo, nel caso di Maria De Filippi, sul palco dell’Ariston, non è successo. Così anche un capolavoro di sartoria, se non dona, non fa sentire a proprio agio neppure una REGINA.

La scelta migliore? La camicia di raso e il pantalone da smoking.

A più tardi, carissimi/e amici

BUONA SERATA A TUTTI!

***

Dichiarazione di Maria De Filippi:

“So che non posso piacere a tutti, so che ci sono tanti sapori diversi e modi di pensare diversi, se arrivi al 50%+1 è già tanto. La cosa che mi preme è fare il mio mestiere al massimo delle mie possibilità nel mondo più onesto possibile con me stessa”.

Dichiarazione di Carlo Conti:

” Mi sono piaciuto quando ho fatto la battuta a Totti sulla mia Fiorentina, la cosa che mi ricorderò di più è il rapporto fantastico con Maria, ho trovato una grande amica, una sorella, una compagna di classe”.

 

RICORDIAMO: sono sedici i big rimasti a giocarsi il Festival. Arbitri, come sempre, della contesa il televoto, la giuria di qualità e la giuria demoscopica. Peseranno rispettivamente per il 40%, 30 e 30%. Con questi ‘pesi’ verrà stilata una graduatoria che consentirà ai primi 3 classificati di accedere alla ‘finalissima’ che sarà decisa dal solo televoto.

INIZIANO LA SERATA, PRESENTATI DA CONTI:

L’ultima serata si è aperta con una toccante e divertente esibizione di una band di diversamente abili.

 

I LADRI DI CARROZZELLE (un gruppo appunto di diversamente abili) cantano: “Stravedo per la Vita” spiegando così la loro gioia di esistere, dedicata all’ex componente, Pietro Petrullo, che di recente si è tolto la vita.

 

PER “Tutti Cantano Sanremo”(SOLITO ANGOLO COMMOVENTE): gli Eroi del quotidiano (5 persone per ciascun ‘corpo’) lavorano non per dovere, ma per passione! Sono Carabinieri e Poliziotti.

PRESENTAZIONE DEGLI ESPERTI GIUDICI DI GARA E LO STAFF:

La giuria è presieduta da Giorgio Moroder, e ne fanno parte Linus, Andrea Morricone (direttore d’orchestra e compositore, figlio di Ennio Morricone), la cantante Rita Pavone, il regista Paolo Genovese, l’attrice Violante Placido, la conduttrice televisiva e radiofonica Giorgia Surina e , Greta Menchi, famosa soprattutto, grazie al suo canale YouTube.

Presenta anche tutti i tecnici, coreografi, addetti, luci, audio eccetera, e li ringrazia. Ringrazia anche il nostro (mio) amico addetto al Gobbo, che ha dovuto correre dietro i protagonisti, invece di restare fermo come di prassi.

Senza presentazione appare “Zucchero” che canta “Ci si arrende” scritta con Bono.

Poi Carlo Conti lo presenta come SUPER-OSPITE-INTERNAZIONALE e promette che tornerà successivamente.

FANNO GLI AUGURI CON VIDEOMESSAGGIO :

Elodie – “Tutta colpa mia” – LOREDANA BERTE’

Michele Zarrillo – “Mani nella mani” RICCARDO FOGLI dei POOH

Sergio Sylvestre – “Con te” EROS RAMAZZOTTI

Fiorella Mannoia – “Che sia benedetta”ENRICO RUGGERI

che viene accolta da una standing ovation al grido ‘Fiorella, Fiorella’.

Lunedì 13 inizia su RAI 1 LA FICTION TV :“STUDIO UNO” – FAMOSO VARIETA’ DEGLI ANNI SESSANTA.

PER “Tutti Cantano Sanremo”: Diana Del Bufalo, Giusy Buscemi, Alessandra Mastronardi.

RIPRENDE LA GARA

Fabrizio Moro – “ Portami via”GIANLUCA GRIGNANI

Alessio Bernabei – “Nel mezzo di un applauso” GABRY PONTE

 

MOMENTO DI MAURIZIO CROZZA

Si è superato, stasera ci ha fatto “sbellicare” dalle risate (sono vicino a Marì Scognamiglio che mi traduce molto bene il Senatore Razzi).

 

Comincia come al solito in collegamento ma poi irrompe sul palco nei panni del senatore Antonio Razzi, una delle sue maschere cult. Ironizza sullo scandalo furbetti di Sanremo (“Quando ho visto quelli che timbravano il cartellino in mutande e poi andavano a casa, ho pensato: ma quello è il paradiso”) e cita tra i brani preferiti ‘Papaveri e pecore’ (“Alla mia fidanzata ci regalavo tante pecore e le dicevo ‘mettiti a papavero’). Il comico usa Carlo Conti come spalla, ma il conduttore gli anticipa le battute rovinandole, creando un effetto ancora più esilarante. Tocca poi a Maria De Filippi introdurre il brano che Crozza-Razzi deve cantare, appena finito il comico le allunga una banconota. “Tieni 10 euro, non puoi lavorare aggratis, è diseducativo per i bambini”, dice e poi la afferra come per stamparle un bacio, diventato ormai un format di questo festival. Alla fine dello sketch, però, da buon genovese si fa ridare i 10 euro (“Sono la paghetta dei miei figli).

TELEPROMOZIONE TIM: MINA(non è presente, ovviamente) CANTA: Just Some Motion con corpo di ballo .

Carlo Conti, saluta un po’ di pubblico importante li in prima fila.

…….. CONTINUA LA GARA

Marco Masini – “Spostato di un secondo” GABRIEL BATISTUTA

GRANDE OSPITE MUSICALE secondo ingresso – Sanremo negli anni Ottanta, commise probabilmente uno dei “reati musicali” (come è stato detto in Sala Stampa) avendo puntualmente relegato Zucchero nella parte bassa delle classifiche (arrivò penultimo anche con Donne). Passati trentuno anni dall’ultima partecipazione alla kermesse tutti i questi “reati sono caduti in prescrizione”. E Adelmo Fornaciari torna sul palco dell’Ariston ma come ospite, Zucchero canta: ‘Partigiano Reggiano’, ‘Miserere’ . Ha cantato divinamente il primo brano. Poi ha ricordato la sua collaborazione con grandissimo tenore Pavarotti con vari aneddoti e ha rifatto “Miserere” con lui in un duetto virtuale.

Paola Turci – “Fatti bella per te” NEK

Bianca Atzei – “Ora esisti solo tu”

OSPITE INTERNAZIONALE: TINA KUNAKEY DE VITA (ma chi è costei??boh forse una modella ??) DICE POCO E FA NIENTE! BELLA è BELLA, CIO’ BASTA?HO CAPITO: E’ LA FIDANZATA DI VINCENT CASSEL

Francesco Gabbani – “Occidentali’s Karma” ROSITA CEELENTANO

Chiara – “Nessun posto è casa mia” FABRIZIO RENGA

Clementino – “Ragazzi fuori” BENNATO

PREMIO “ALLA CARRIERA” DAL COMUNE DI SANREMO A: RITA PAVONE.

Momento commovente per il premio davvero meritato da un’artista a tutto tondo, che a 72anni è riuscita a cantare “CUORE MATTO” (RICORDIAMO CHE NE E’ STATA OPERATA).

Ermal Meta – “Vietato morire” FIORELLO

Lodovica Comello – “Il cielo non mi basta” CLAUDIO BISIO

MOMENTO DI RISATE VERE

OSPITE ITALIANO: ENRICO MONTESANO (non ripetibile per scritto),.

RIPRENDE LA GARA

Samuel “Vedrai” G. SANGIORGI

Michele Bravi – “Il diario degli errori”.

 

OSPITE ITALIANO: Geppy Cucciari, bellissimo sketch con imitazione di Maria – riporta la questione sui binari consueti, trasformando l’Ariston nello studio di Canale Cinque e costringendo Maria De Filippi a farsi psicanalizzare, una volta tanto. Il tutto molto divertente. (Riproduce la trasmissione “C’è Posta per te”).

OSPITE STRANIERO: Alvaro Soler (canta in spagnolo) ritmo molto noto che fa ballare un po’ tutti. Per la prima volta ospite a Sanremo, con un medley di «El mismo sol», «Sofia» e «Animal»

 

MOMENTO EMOZIONANTE, ARRIVA LA

Classifica: Fiorella Mannoia, Ermal Meta e Francesco Gabbani super finalisti

Chi vince?

IN ATTESA DEL RISULTATO FINALE LO SPETTACOLO CONTINUA.

Sul palco di Sanremo torna Paola Vallesi in coppia con Amara con la canzone Pace esclusa dalla fase finale del festival: meritavano più di altri (impressione personale).

Break dedicato alle problematiche legate all’ordine pubblico con Ospite: Ministro della difesa ROBERTA PINOTTI.

ALTRO OSPITE STRANO: EMANUELE FASANO PIANISTA

 

(DICHIARA: CREDO DEL DESTINO APPARECCHIATO DA DIO) è stato scoperto dalla nipote di Caterina Caselli, alla stazione e adesso ha un contratto con la SUGAR.

ALTRO OSPITE ITALIANO a Sanremo: lo chef Carlo Cracco che afferma che Carlo Conti gli dà l’idea di un piatto affumicato: ‘Maria è uno spaghetti al pomodoro perché è amata dagli italiani mentre Carlo Conti mi ricorda una ribollita’. Lo chef rivela che la canzone preferita è Ragazzi di oggi di Luis Miguel.

•Premio per il miglior testo: Che sia Benedetta, Fiorella Mannoia.

•Premio Mia Martini: Ermal Meta, Vietato morire.

•Premio Bigazzi miglior arrangiamento: Al Bano.

•Premio Sala Stampa Lucio Dalla: Fiorella Mannoia.

•Premio Tim Music: Francesco Gabbani, il più scaricato oggi.

Classifica Sanremo 2017

•16 Clementino

•15 Alessio Bernabei

•14 Chiara

•13 Marco Masini

•12 Lodovica Comello

•11 Michele Zarrillo

•10 Samuel

•9 Bianca Atzei

•8 Elodie

•7 Fabrizio Moro

•6 Sergio Sylvestre

•5 Paola Turci

•4 Michele Bravi

Come sono andati gli ascolti di Sanremo? Questa è la domanda che alla fine rimarrà nella storia di questo festival, il terzo e a quanto pare ultimo dell’era Conti, il primo cross – aziendale con Mediaset, che ha prestato il suo “campione” alla Rai: Maria De Filippi.

 

La quarta serata ha subito un’altra flessione, ma ha registrato uno share migliore del 2016, anche se in numeri assoluti minori. Ora siamo al redde rationem: quali saranno gli ascolti della finale di Sanremo 2017?

Classifica finale vincitori di Sanremo 2017

•1° posto Francesco Gabbani

•2° posto Fiorella Mannoia

•3° posto Ermal Meta

E’ stata una serata molto divertente, per alcuni degli ospiti partecipanti. Maria De Filippi (forse perché era la fatica finale) era sciolta e disinvolta. Carlo Conti aveva proprio l’aspetto di chi saluta per l’ultima volta. Per quanto riguarda il vincitore, lascio a voi commentare il risultato finale di questo Sanremo 2017.

Per i pettegolezzi ci sentiamo domani.  Adesso mi servirò di due brioche che Marì ha in borsa (fregate in Hotel), per fare uno spuntino. La sala STAMPA, si sta svuotando. Sono le ore 02.45 di notte.

A domani cari amici.

BUONA NOTTE!!! ______

LA DOCUMENTAZIONE nel nostro articolo seguente

http://www.leccecronaca.it/index.php/2017/02/12/cafe-barocco-di-leccecronaca-it-poesia-gavetta-e-utopia-il-cocktail-adrenalinico-di-gabbani/

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Category: Costume e società, Cronaca, Cultura, Eventi

Lascia un commento

banner ad
banner ad