banner ad

IL POST PARTITA / WEEKEND RICCO DI COLPI DI SCENA / IL LECCE GUARDA DALL’ALTO IL RESTO DELLA CLASSIFICA

| 12 febbraio 2017 | 0 Comments

di Antonella Elefante______ La partita di ieri tra Lecce e Siracusa è finita due a uno in favore dei padroni di casa, che hanno raggiunto i 52 punti e sono primi in classifica, seguiti da Foggia (50) e Matera (49). Tale posizione in classifica è stata raggiunta anche grazie ai risultati della seconda e della terza in classifica. Il Foggia, infatti, ha subito perso il primato perché ha perso due a zero contro il Taranto; Il Matera, invece, ha perso inaspettatamente contro la Virtus Francavilla (due a tre). Grazi e a questi tre punti, il Taranto abbandona la zona retrocessione ma rimane comunque sul filo del rasoio a pari punti con l’Akgras, entrambe a 24.

Uno dei due gol fatti dal Lecce arriva da un giocatore avversario, Malerba, che, sbagliando, calcia il pallone nella rete della propria squadra. L’autore del secondo gol, invece, è Salvatore Caturano (in foto) che raggiunge i sedici gol messi a segno finora ed è a meno due dal record stagionale.

Una vittoria importante per la squadra giallorossa, che ha riscattato la sconfitta della scorsa settimana contro la Casertana. “Anche se non è stata una partita brillante, se non è stato il calcio che abbiamo espresso le altre volte, l’importante era vincere dopo una brutta sconfitta a Caserta. Ci siamo riusciti, siamo contenti, e speriamo di andare avanti con i risultati positivi” afferma il bomber Salvatore Caturano, tornato in campo dopo una settimana difficile.

È stato un weekend pieno di colpi di scena dal punto di vista sportivo. La Juve Stabia ha pareggiato con l’ Unicusano Fondi ed è rimasta a quota 45, seguita dal Francavilla che, con soli due punti in meno, si piazza al quinto posto in classifica. I risultati ottenuti in questo weekend ci fanno capire che, nel girone di ritorno, le squadre si sono rafforzate e non bisogna dare nulla per scontato. A proposito di risultati inaspettati, Caturano afferma: “La settimana scorsa è toccato a noi, questa settimana al Foggia e al Matera ma noi cerchiamo di guardare in casa nostra e fare risultati positivi, quello che fanno gli altri ci interessa relativamente. Noi pensiamo sempre a vincere, poi si vedrà”.

Rimane una sola partita da giocare per concludere la venticinquesima giornata del campionato di Lega Pro Girone C, ed è quella tra il Cosenza e la Reggina, rispettivamente sesta e diciassettesima in classifica. Come ben sappiamo, però,  inutile fare pronostici perchè, arrivati a questo punto del campionato, tutto può succedere. Le squadre scendono in campo ancora più determinate a vincere rispetto al girone di andata e tutti vogliono raggiungere l’obiettivo finale.

 

 

 

 

Category: Sport

Lascia un commento

banner ad
banner ad