banner ad

DOPPIA RAPINA NEGLI UFFICI POSTALI DI IERI A LUCUGNANO E SAN CASSIANO, SVILUPPI

| 16 febbraio 2017 | 0 Comments

(e.l.)______ Arrestati dai Carabinieri Vincenzo Piccinni, 40 anni, di Tricase, e Salvatore Ardito, 65 anni, di Montesano Salentino, con l’ accusa di aver commesso ieri mattina a San Cassiano una rapina all’ ufficio postale da diecimila euro, e di averne tentata un’ altra poco prima a Lucugnano.

Il primo colpo, avvenuto verso le 11.30 a Lucugnano, non è andato a segno in quanto, probabilmente a causa del vetro antisfondamento a protezione dei locali “di servizio” e al sangue freddo dei dipendenti, i rapinatori si sono precipitosamente allontanati, senza bottino, a bordo di una lancia Y scura.

Immediatamente sono scattate le indagini dei Carabinieri, condotte in più direzioni.

Nel frattempo, presso un altro ufficio postale a San Cassiano si era già verificata, a breve distanza di tempo dalla prima, una seconda rapina, sempre ad opera di un soggetto maschile a volto scoperto, che, molto astutamente, aveva finto un malore per trarre in inganno i dipendenti e farsi portare all’interno dei locali protetti dal vetro antisfondamento; una volta giunto oltre le barriere, “gettava la maschera” e utilizzando la pistola che portava con sé minacciava il direttore e gli addetti costringendoli a farsi consegnare la somma di circa 10.000 euro. Quindi faceva perdere le proprie tracce.

Ma ormai i militari erano sulle loro tracce.

Uno dopo l’ altro, nel pomeriggio, e nel corso della serata, sono stati rintracciati, fermati e interrogati alla presenza dei loro legali: hanno ammesso, e collaborato al proseguimento delle indagini.

Nella mattinata di oggi, Salvatore Ardito, incensurato, è stato scarcerato.

Come precisa il suo legale, l’ avvocato Tony Indino, il pubblico ministero ha provveduto nella mattinata odierna ad emettere decreto di liberazione dello stesso poiché, alla luce degli atti di indagine e delle dichiarazioni degli indagati rese alla presenza dei difensori, ha escluso ogni coinvolgimento in termini di concorso nel reato.

 

 

 

 

Category: Cronaca

Lascia un commento

banner ad
banner ad