banner ad

ULTIM’ORA / E’ SLITTATO AD APRILE IL PROCESSO DAVANTI AL CONSIGLIO SUPERIORE DELLA MAGISTRATURA A CARICO DI MICHELE EMILIANO. IN SERATA L’ EXCUSATIO NON PETITA DEL SUO DIFENSORE ARMANDO SPATARO

| 22 febbraio 2017 | 1 Comment

(Rdl)______E’ slittato ad aprile il procedimento davanti alla Sezione disciplinare del Csm a carico del governatore della Puglia Michele Emiliano, che nonostante sia in politica da tempo non ha mai lasciato la toga.

Il rinvio è legato al cambio di difensore da parte del possibile sfidante di Matteo Renzi alla guida del Pd. In un primo momento Emiliano aveva indicato l’avvocato Aldo Loiodice. Poi invece ha affidato il mandato a un noto collega magistrato, il procuratore capo di Torino Armando Spataro, 69 anni, di Taranto, che in passato è stato anche consigliere del Csm. È stato proprio il nuovo difensore a presentare l’istanza di rinvio del procedimento, che è stata accolta dalla Sezione disciplinare del Csm.

In serata, è arrivato il suo commento, eccolo: “La sezione disciplinare ha operato con tempestività, con rispetto dei propri tempi e delle procedure. Il procedimento su Michele Emiliano è stato trattato come tutti gli altri. Il Csm si occupa di molte cose, ma non del congresso del Pd.   Prendo le distanze da affermazioni che continuano a circolare secondo cui la tempistica del promovimento dell’azione sarebbe stata dettata da ragione estranee ai tempi procedurali ordinari. 

Giudichiamo insostenibile questo tipo di affermazioni ed ogni interpretazione dietrologica dei fatti, ben conoscendo la correttezza e competenza di tutti i protagonisti della procedura disciplinare, a partire dall’organo giudicante del Csm, che ha peraltro accolto una nostra richiesta di rinvio, dinanzi al quale sosterremo, con convinzione e nel rispetto di tutti, le ragioni tecnico – giuridiche che ci portano a ritenere l’insussistenza dell’addebito”. ______

LA RICERCA nel nostro articolo del 23 gennaio scorso

http://www.leccecronaca.it/index.php/2017/01/23/michele-emiliano-sara-processato-dal-consiglio-suprioe-della-magistratura-il-prossimo-6-febbraio-fa-politica-attiva-col-pd/

Category: Cronaca, Politica

Comments (1)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. Michele Emiliano - tramite redazione ha detto:

    “A Orlando dico che sono disponibile a ricoprire ruoli non giurisdizionali. Quello che il ministro non può fare è licenziarmi.
    Io dico agli amici di Orlando che non ho nulla per cui essere accusato. La Costituzione tutela il mio diritto a iscrivermi a un partito. Quanto a lui non si può dire che fosse un passante nel governo Renzi”.

Lascia un commento

banner ad
banner ad