banner ad

DIARIO DEL GIORNO PRIMA / IL TAM TAM DI ANNIBALE

| 24 febbraio 2017 | 0 Comments

ITALIA______

ROMA – “Ho deciso di candidarmi perché credo che ci voglia responsabilità, perché credo che il Pd debba cambiare profondamente per essere utile all’Italia e agli italiani”. Lo ha detto Andrea Orlando, a margine della firma di una intesa sulla giustizia con gli enti locali a Ostia per il riutilizzo di immobili sequestrati. “Credo e non mi rassegno al fatto che la politica debba diventare solo prepotenza”. Ha dichiarato il ministro della Giustizia. La commissione congresso potrebbe già concludersi venerdì approvando regole e date del congresso che dovrebbe concludersi con le primarie tra fine aprile ed il 7 maggio. “Il 7 maggio è San Nicola, non esiste”, prendono tempo gli uomini di Michele Emiliano. Il governatore ironizza sulla mancata telefonata di Renzi dopo l’annuncio della sua candidatura e anticipa il senso della sua campagna. “Potremmo dire che c’è l’Io che ora domina il partito mentre speriamo che si affermi il Noi”, dice Emiliano.

 

ITALIA______

TARANTO – Prosegue senza sosta la lotta contro il ‘caporalato’. Nonostante la legge approvata pochi mesi fa – che tra l’altro prevede fino a sei anni di reclusione per chi si rende colpevole del reato di intermediazione illecita e sfruttamento del lavoro – questo fenomeno continua ad essere piuttosto diffuso sul nostro territorio. Ieri sera, ad Andria, sei persone sono finite in manette a seguito di una operazione della Polizia di Stato, in collaborazione con la Guardia di Finanza. Gli ordini restrittivi sono arrivati al termine delle indagini avviate dalla Procura di Trani all’indomani della morte della bracciante agricola Paola Clemente, di San Giorgio Jonico, in provincia di Taranto, avvenuto nelle campagne di Andria il 13 luglio 2015. La donna – ricordiamo – lavorava nei campi ed era addetta alla cosiddetta acinellatura dell’uva. E ogni notte si alzava e percorreva trecento chilometri per raggiungere Andria alle 5 e lavorare fino al primo pomeriggio sotto un sole docente per circa due euro all’ora.

 

MONDO______

PECHINO – Il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, in visita di Stato in Cina, ha incontrato il leader di Pechino, Xi Jinping. Mattarella è stato accolto al suo arrivo al Palazzo dell’Assemblea Nazionale del Popolo da Xi. Dopo la presentazione delle delegazioni ufficiali, i due Capi di Stato si sono intrattenuti a colloquio. Al termine i due Presidenti hanno presenziato alla firma di accordi di cooperazione tra Italia e Cina. Era presente il ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, Angelino Alfano. “Gli investimenti produttivi cinesi trovano – e troveranno – nel nostro paese una destinazione sicura e un clima incoraggiante”, ha detto Mattarella parlando alla sessione conclusiva del business forum culturale italo-cinese a Pechino.

Category: Costume e società, Cronaca, Politica

Lascia un commento

banner ad
banner ad