banner ad

DECISIONE DEL SINDACO, I FIGLI DEGLI IMMIGRATI CITTADINI ONORARI DI FRANCAVILLA FONTANA

| 27 febbraio 2017 | 0 Comments

(Rdl)______Una legge quadro nazionale manca. La proposta di inserire il così detto jus soli, cioè il conseguimento della cittadinanza da parte di chiunque in Italia nasca, è ferma da molto tempo,  approvata dalla maggioranza di centro – sinistra solamente alla Camera, e attualmente bloccata al Senato. Contrario il centro destra. Proprio oggi il M5S ha rilanciato sui social la propria posizione al riguardo: “Lo ius soli se si è nati in Italia da genitori stranieri e si risiede ininterrottamente fino a 18 anni è già un fatto acquisito. Chi vuole al compimento del 18simo anno di età può decidere di diventare cittadino italiano. Questa regola può naturalmente essere cambiata, ma solo attraverso un referendum nel quale si spiegano gli effetti di uno ius soli dalla nascita. Una decisione che può cambiare nel tempo la geografia del Paese non può essere lasciata a un gruppetto di parlamentari e di politici in campagna elettorale permanente”.

Dum Romae consulitur, a Francavilla Fontana, sia pur simbolicamente, ma di fatto, lo jus soli è stato introdotto.

Oggi il sindaco Maurizio Bruno (nella foto), del Pd, ha deciso di concedere la cittadinanza onoraria a tutti i minorenni, figli di immigrati residenti in città, che sono nati in Italia:  “Sono sedici in tutto. Ho firmato di mio pugno una lettera che inviato ad altrettante coppie di immigrati, genitori di 21 bambini minorenni nati e residenti nella nostra città. Si tratta, va precisato, di un gesto simbolico, ma che ha anche una sua valenza ufficiale poiché previsto dall’articolo 7 del regolamento per il conferimento della cittadinanza onoraria e della civica benemerenza, approvato all’unanimità dal Consiglio comunale”.

La ratio della decisione sindacale è stata spiegata dal suo assessore alla Cultura, Enzo Garganese: “Vogliamo che i loro figli si sentano da subito parte della terra che li ha accolti, affinché crescano nel massimo dell’integrazione possibile”.

 

Category: Cronaca, Cultura, Politica

Lascia un commento

banner ad
banner ad