banner ad

LECCE / TEMPO DI CARNEVALE IN CITTÀ E PROVINCIA, TRA INIZIATIVE PRIVATE, LOCALI, MASCHERE E CORIANDOLI

| 27 febbraio 2017 | 0 Comments

di Antonella Elefante______

Anche nella città barocca è Carnevale. Grandi e piccini, infatti, si divertono a sfilare indossando mascherine e costumi dei cartoni animati del momento. Tanti i bambini che per diverse domeniche si sono incontrati in Piazza Sant’Oronzo per far svolazzare coriandoli e stelle filanti.

Spostandoci un po’ più a Sud, di notevole importanza è il Carnevale gallipolino che, anche quest’anno, ha animato Corso Roma con i carri allegorici, realizzati dai maestri cartapestai. Grandi e piccini si sono divertiti a ritmo di musica, nascondendosi dietro le maschere che indossavano per non farsi riconoscere da amici e parenti.

Anche a Martignano e Corsano, la giornata di ieri è stata animata dalle musiche e dalle coreografie delle varie scuole di ballo in sfilata. A Galatone, invece, il corteo è partito questo pomeriggio.

Non dimentichiamo che Lecce è una città universitaria e per questo motivo sono molte le feste organizzate proprio per gli studenti che rimangono nel capoluogo salentino per festeggiare il Carnevale, piuttosto che rientrare a casa propria. Molti, infatti, gli studenti universitari che, indossando anche una semplice mascherina, sabato scorso si sono divertiti, tra una canzone e un cocktail, al Womb di Cavallino.

“Carnevale ballaròck” è il titolo della festa in maschera tenutasi alle porte di Lecce. Una festa ben organizzata anche dal punto di vista mobilitativo; sono state messe a disposizion, infatti, navette gratuite da Porta San Biagio, al centro di Lecce.

Venerdì scorso, invece, le Manifatture Knos hanno ospitato diverse generazioni, mascherate e con l’intento di divertirsi. La serata è stata animata da dj set di La Ros, Brasi, Ghoper, Kosmik e Playgirls from Caracas, e da incursioni artistiche di ciclisti, trampolieri, gigantones e pattinatrici, mangiafuoco e tangheri. È stata una festa-laboratorio, in compagnia delle varie realtà che si aggirano intorno alle Knos; alla festa, infatti, erano presenti anche gli studenti del liceo scientifico “Banzi”e del liceo artistico “Ciardo”. È stata, poi, premiata la maschera più fantasiosa e bella, eletta da una giuria composta da vari esperti, aggiudicandosi una bicicletta offerta dalla Ciclofficina Popolare Knos.

Non tutti, per, festeggiano il Carnevale. Per molti adolescenti, infatti, è semplicemente un’occasione per ritrovarsi con gli amici e guardare un film divertente insieme, approfittando delle vacanze scolastiche per rientrare a casa un po’ più tardi.

Ai più piccini, ci ha pensato il “Sette dì sette”. Dalle 17.00 di questo pomeriggio infatti, le mascherine sono state accolte e intratteute da vari trampolieri della compagnia dei “Traballanti”.

A proposito di piccini… Ieri pomeriggio, a Lecce quartiere Santa Rosa, c’è stata una sfilata a tema “Cartoon Fantasy” alla quale hanno partecipato i bambini della Scuola Elementare e Materna del 5° Circolo “Livio Tempesta” riuniti in gruppi tematici.

Category: Costume e società, Eventi

Lascia un commento

banner ad
banner ad