banner ad

TRAVOLSE COL SUO TIR TRE AUTO, PROVOCANDO QUATTRO VITTIME, CONDANNATO L’ AUTISTA

| 2 marzo 2017 | 0 Comments

(e.l.)______Francesco De Sario, 57 anni, di Terlizzi, che il 12 dicembre 2015 era alla guida del tir (nella foto) che, sulla 379 all’altezza di Fasano, travolse tre auto, provocando quattro morti, è stato condannato questa mattina a sei anni di reclusione, al termine del processo di primo grado.

Le vittime furono la piccola Viola Casili, di tre anni, figlia del consigliere regionale del Movimento Cinque Stelle, Cristian, che stava tornando a casa insieme alla mamma e ai nonni materni. Sia il nonno che la nonna morirono sul colpo, mentre la madre della piccola, rimasta ferita, si salvò.

Nell’incidente morì anche il ventunenne Leo Orlandini, che viaggiava su un’altra vettura travolta.

Le indagini effettuate subito dopo la tragedia accertarono che il conducente del mezzo pesante guidava usando il cellulare e, per questo motivo, avrebbe perso il controllo del camion, che procedeva anche a una velocità superiore rispetto a quella consentita.

Secondo il pubblico ministero della Procura della Repubblica di Brindisi Simona Rizzo, proprio per questo motivo egli non riuscì a bloccare il tir quando si accorse di essere sul punto di travolgere l’auto che lo precedeva. Il rimorchio si staccò dalla motrice e, dopo aver superato lo spartitraffico, piombo’ dall’altro lato della carreggiata, travolgendo tre vetture.

L’autista fu arrestato poche ore dopo l’incidente, per omicidio colposo plurimo e violazione delle norme del Codice della strada.

Category: Cronaca

Lascia un commento

banner ad
banner ad