banner ad

UNA PROPOSTA CHE ATTENDE ANCORA RISPOSTA

| 3 marzo 2017 | 0 Comments

Riceviamo e volentieri pubblichiamo. Il presidente dell’ associazione ‘Sportello dei diritti’ Giovanni D’ Agata ci scrive______

Toponomastica a Lecce. Da tempo l’Unione Italiana dei Ciechi e Ipovedenti chiede che piazzetta Petruzzi e via Scipione de Summa siano intitolate rispettivamente ad Anna Antonacci e a Louis Braille: nessuna risposta dal Comune.

Un anno. È quasi questo il tempo passato dalla domanda rivolta all’assessore Gaetano Messuti dal Presidente dell’Istituto per i Ciechi “Anna Antonacci” e da quello dell’Unione Italiana dei Ciechi e Ipovedenti, da quando è stata protocollata la richiesta di cambio di denominazione di piazzetta Petruzzi e via Scipione de Summa per farle intitolare rispettivamente ad Anna Antonacci e a Louis Braille. Ma nessuna risposta è arrivata.

Un segno di scarso rispetto nei confronti di chi quelle zone le vive e le rende vive. Perché non è da dimenticare che la piazza e la via sono quelle adiacenti a Palazzo Giaconia sede dell’Istituto fondato per l’appunto da Anna Antonacci, dell’UICI provinciale, nonché altre realtà (Centro Italiano Tiflotecnnico, il Centro per l’Ipovisione e il Libro Parlato) che nell’edificio formano una vera e propria “cittadella” dei disabili visivi della provincia di Lecce.

E nel mentre nulla è cambiato sullo stato del degrado della zona “Tribunale” dopo le denunce portate all’attenzione dello “Sportello dei Diritti” da parte dei cittadini che o per ragioni di residenza o che per esigenze connesse all’area individuata si recano nei pressi di viale De Pietro e nelle traverse adiacenti, non da ultimo piazzetta Petruzzi, accade tuttavia che pezzi dell’amministrazione in primis l’assessore ai lavori pubblici, procedano a visita “guidata” sulle Mura Urbiche appena restaurate e tuttavia non ufficialmente inaugurate, come riportato dalla stampa locale. Perché forse lo “straordinario”, per qualcuno è più importante dell’”ordinario”?

Si dia almeno una risposta a chi ha avanzato una legittima richiesta.

 

 

Category: Riceviamo e volentieri pubblichiamo

Lascia un commento

banner ad
banner ad