banner ad

DURA ACCUSA DELLE ORGANIZZAZIONI SINDACALI CGIL, CISL, UIL E UGL AI POLITICI DEL COMUNE DI LECCE: “Usate le società partecipate per cercare consenso elettorale’

| 7 marzo 2017 | 0 Comments

(Rdl)______Da anni i lavoratori della ‘Lupiae servizi’, società partecipata del Comune, affrontano sacrifici, con riduzioni di ore lavorative e quindi di stipendio, e invece adesso il Comune assume dodici nuovi lavoratori.

Adesso, a campagna elettorale avviata. Dodici posti nuovi, con famigliari e parenti occhio e croce circa cento voti in più per la maggioranza uscente.

La notizia ha prodotto un duro comunicato delle organizzazioni sindacali Cgil, Cil, Uil e Ugl, che in serata hanno diffuso la seguente nota unitaria:

“La politica assuma senso di responsabilità, come fanno da anni i dipendenti dell’azienda, costretti a continui sacrifici. Siano rispettati i lavoratori e gli accordi sottoscritti.

Le Organizzazioni sindacali FILCAMS Cgil, FISASCAT Cisl UILTUCS Uil, UGL terziario, essendo venute a conoscenza di un bando emesso dall’azienda Lupiae Servizi, partecipata del Comune di Lecce, per l’assunzione diretta di dodici unità prendono atto, a malincuore, che evidentemente è iniziata la campagna elettorale!

Ricordiamo che, con questa azienda partecipata, da anni si cerca faticosamente di trovare un equilibrio tra la stabilità di spesa del Comune socio unico e di bilancio della società stessa.

Il tutto passa, da anni, attraverso il sacrificio economico dei lavoratori che continuano a sopportare una riduzione dell’orario di lavoro e della retribuzione con grande senso di responsabilità e nell’intento di preservare azienda e posto di lavoro.

Pertanto invitiamo la società Lupiae Servizi e la politica tutta ad assumere lo stesso senso di responsabilità nel rispetto dei lavoratori, degli accordi condivisi e sottoscritti e della cittadinanza tutta.

Non siamo disponibili a permettere alla politica di utilizzare, ancora una volta, la società partecipata e la condizione di precarietà dei lavoratori solo e unicamente per ricercare consenso elettorale”.

 

Category: Cronaca, Politica

Lascia un commento

banner ad
banner ad