banner ad

DIARIO DEL GIORNO PRIMA / IL TAM TAM DI ANNIBALE

| 17 marzo 2017 | 0 Comments

ITALIA______

CATANIA – Dieci persone sono rimaste ferite dall’esplosione di uno dei crateri dell’Etna che è in attività. Sono stati colpiti da materiale lavico. Nessuno sarebbe in gravi condizioni Ci sono dei feriti, ma non sono gravi. Lo affermano dalla sala operativa della Protezione civile della Regione Siciliana, sottolineando che a loro “risultano essere sette” le persone che hanno fatto ricorso alle cure mediche. Secondo altre fonti, sei delle 10 persone ferite sull’Etna sono ricoverate in quattro ospedali per contusioni e traumi, soprattutto cranici. Secondo le prime notizie nessuno di loro sarebbe in pericolo di vita. Tre dei pazienti sono, uno ciascuno, negli ospedali Garibaldi, Vittorio Emanuele e Cannizzaro di Catania. Gli altri tre nel pronto soccorso dell’ospedale di Acireale.

 

ITALIA______

ROMA – L’aula del Senato ha respinto il parere, fornito dalla Giunta per le Immunità, favorevole alla decadenza da senatore di Augusto Minzoli (Fi). Sono stati centotrentasette i voti a favore dell’ordine del giorno a firma di Giacomo Caliendo (Fi), che chiedeva di respingere la deliberazione dell’organo parlamentare guidato da Dario Stefano. Contrari invece in novantaquattro, venti gli astenuti. L’ex direttore del Tg1 è stato condannato in via definitiva dalla Corte di Cassazione per peculato continuato nel novembre del 2015 a causa dell’utilizzo della carta di credito Rai. “Ora mando la lettera” di dimissioni, ha detto Minzolini entrando in ascensore ai giornalisti che gli hanno chiesto se comunque intenda confermare le proprie dimissioni annunciate in aula prima del voto sulla decadenza. imissioni che l’ex direttore del Tg1 aveva assicurato sarebbero arrivate qualunque fosse stato l’esito della votazione.

 

MONDO______

GRASSE – Sono otto le persone rimaste ferite nella sparatoria avvenuta stamattina nel liceo Alexis de Tocqueville di Grasse. È quanto riferisce a Bfmtv un portavoce del ministero dell’Interno francese. Responsabile della sparatoria sarebbe un liceale di 17 anni che è stato fermato dopo la sparatoria. Lo rendono noto i media francesi citando fonti secondo cui il giovane avrebbe avuto in passato uno scontro con il preside. Il ragazzo sarebbe entrato nell’edificio imbracciando un fucile a pompa, una pistola, due granate ed avrebbe aperto il fuoco contro il preside e altre persone. In un primo tempo si era sparsa la voce della presenza di un secondo uomo armato in fuga. La notizia è stata smentita dalle autorità di polizia.

Category: Costume e società, Cronaca, Politica

Lascia un commento

banner ad
banner ad