banner ad

DIARIO DEL GIORNO PRIMA / IL TAM TAM DI ANNIBALE

| 18 marzo 2017 | 0 Comments

ITALIA______

ROMA – Via libera da parte della commissione Lavoro della Camera all’abrogazione dei voucher, ovvero i buoni per il lavoro occasionale. La commissione ha approvato l’emendamento del Pd, prima firmataria Mariolina Gnecchi, che prevede l’abrogazione degli articoli 48, 49 e 50 del decreto legislativo n.81 del 2015, il cosiddetto Jobs Act. Fino al 31 dicembre 2017 – recita l’emendamento – saranno utilizzabili i voucher già richiesti alla data di entrata in vigore della legge. Hanno votato contro Lega, Fratelli d’Italia e Ala. A favore Pd, Sinistra Italiana e 5 Stelle. Assente Ncd. Il testo dovrebbe essere adottato come decreto legge dal governo. L’approvazione è attesa nel Consiglio dei ministri convocato per venerdì mattina. Si va in pratica verso il superamento del referendum proposto dalla Cgil, che mirava appunto a cancellare i voucher.

 

ITALIA______

AVELLINO – I Carabinieri del Comando provinciale di Avellino hanno arrestato un 34enne per detenzione di sostanza stupefacente, aggravata dall’ingente quantitativo. L’uomo, originario di Giugliano, in Campania (Napoli), è stato bloccato dai militari del Nucleo investigativo sulla A16 mentre era alla guida di un’auto all’interno della quale, nel corso della perquisizione, è stato trovato un quintale di hashish suddiviso in mille panetti da cento grammi ciascuno. La droga era nascosta in un doppiofondo ricavato artigianalmente all’interno del veicolo. Si tratta, fanno sapere i Carabinieri, del più grande sequestro di droga messo a segno in Irpinia.

 

MONDO______

WASHINGTON – Barack Obama usò i servizi segreti britannici per spiare Donald Trump? La nuova ipotesi, avanzata da media Usa e rilanciata in queste ore dal portavoce della Casa Bianca, Sean Spicer, ha indotto la Gchq – agenzia d’intelligence di Londra già coinvolta nel Datagate con l’Nsa americana – a diffondere una rara smentita pubblica. Si tratta di “assurdità”, di sospetti “totalmente ridicoli che devono essere ignorati, ha detto un portavoce della Gchq citato stanotte dall’agenzia Pa. A far circolare questi sospetti, ripresi in prima pagina sull’edizione in uscita nelle prossime ore del Daily Telegraph, era stato per primo l’ex giudice americano Andrew Napolitano, commentatore di Fox, come riporta ancora la Pa. Ma poi, ad avvalorarle, è intervenuto Spicer in persona, lasciando intendere che le accuse rivolte da Trump a Obama d’averlo fatto spiare – finora rimaste non provate e non avallate dal Congresso – potessero riferirsi a intercettazione realizzate per conto dell’ex presidente da agenzie di Paesi alleati come la Gran Bretagna e non americane.

 

Category: Costume e società, Cronaca, Politica

Lascia un commento

banner ad
banner ad