UN iPAD. UN ORDIGNO BELLICO / BREVI DI NERA

| 3 aprile 2017 | 0 Comments

(g.m.)______Ugento. Una coppia di turisti, al ritorno, ieri pomeriggio, da una passeggiata lungo la marina di Pescoluse, ha trovato la propria auto con il vetro rotto e senza quello che vi avevano lasciato: borsello con portafogli, e un iPad. Recatisi in commissariato a Taurisano per la denuncia, hanno fatto presente che il tablet era dotato di un dispositivo di geo-localizzazione. Così gli agenti della Polizia di Stato hanno potuto rintracciare a Ugento, dopo poche ore, l’ uomo, un pregiudicato della zona,  che lo aveva con sé, al volante della sua auto: è stato denunciato a piede libero per furto aggravato. Nessuna traccia invece del borsello.

 

Sannicola. Subacqueo abituale, ‘pesca’ sul fondale di Lido Conchiglie un ordigno esplosivo risalente alla seconda guerra mondiale, e pensa bene di cercare di venderlo al miglior offerente fra i clienti del pranzo domenicale di un vicino ristorante. Chissà che cosa avrebbero poi potuto farsene…Infatti hanno avvisato la Polizia. Così, gli agenti hanno identificato e denunciato a piede libero un uomo di 56 anni, pregiudicato della zona. La bomba è stata fatta esplodere in sicurezza all’ alba di oggi da militari specializzati dei Carabinieri.

.

Category: Cronaca

Lascia un commento