I SOLITI IGNOTI, SEQUEL DAL VERO A TARANTO

| 15 Aprile 2017 | 0 Comments

(g.p.)______La realtà ha più fantasia di noi, pure degli sceneggiatori dei film. “I soliti ignoti”, sequel reality si è girato l’ altra notte nei pressi di Taranto. Un uomo di 47 anni, con precedenti specifici, peraltro sottoposto al regime di sorveglianza speciale di polizia, ha lasciato casa sua ed è andato a rubare in una villetta disabitata sul litorale jonico di Lama.

Ma la sua ‘visita’ non è passata inosservata e sia passanti occasionali, sia vicini hanno segnalato la presenza sospetta al 113. Quando sono arrivati gli agenti, lo hanno visto lasciare un paio di quadri vicino l’ ingresso e cercare la fuga a bordo di un ciclomotore, peraltro senza targa, prima, e poi a piedi lungo la scogliera, dove pure è caduto, procurandosi alcune ferite.

Solo l’ oscurità gli ha permesso di riuscire a dileguarsi.

Per poco.

Infatti, quando è arrivata la proprietaria, ha scoperto nel cortile della villetta un portafogli, con tutti i documenti del ‘visitatore’, persi nei momenti concitati del tentativo di furto.

Ieri gli agenti sono andati a trovarlo a casa, e dai, con un sorriso, immaginiamo, gli han chiesto di mostrare i documenti…Non sappiamo che cosa abbia risposto, certo il dialogo surreale sarebbe uno dei momenti cult del film, purtroppo per lui tutto vero, come la sequela di nuove denunce a piede libero che si è beccato:  tentato furto, resistenza a pubblico ufficiale, possesso ingiustificato di arnesi finalizzati allo scasso, violazione delle prescrizioni imposte dalla sorveglianza speciale, e qualche altra sanzione amministrativa. Oltre alle ferite riportate cadendo sugli scogli.

 

 

 

Category: Cronaca

Lascia un commento