banner ad
banner ad
banner ad

DIARIO DEL GIORNO PRIMA / IL TAM TAM DI ANNIBALE

| 20 aprile 2017 | 0 Comments

ITALIA______

ISOLA DEL GIGLIO – Il naufragio della Costa Concordia arriva in Cassazione. Giovedì 20 aprile è fissata l’udienza davanti alla quarta sezione della Corte Suprema per il processo che vede imputato l’ex comandante Francesco Schettino, condannato in appello a 16 anni di reclusione per il disastro navale avvenuto venerdì 13 gennaio 2012 davanti al porto dell’isola del Giglio. L’incidente provocò 32 morti tra i passeggeri e l’equipaggio. Dopo il processo in primo grado al Tribunale di Grosseto, lo scorso 31 maggio la Corte d’Appello di Firenze ha confermato la condanna a 16 anni per Schettino. In quella sede la procura generale aveva chiesto 27 anni.

 

ITALIA______

TORINO – Danneggiamenti nella carrozza del treno a finestrini e schienali di sedili, atti di vandalismo e passeggeri gettati nel terrore sul regionale Ventimiglia-Torino. È ciò di cui nella serata di Pasqua si è reso responsabile un gruppo di ragazzi, prevalentemente minori, su cui indaga la polizia ferroviaria di Torino. Le indagini della Polfer volte ad individuare gli autori degli atti vandalici perpetrati bordo del treno e avviate all’arrivo del convoglio a Torino Porta Nuova sono proseguite per tutta la notte. Alla banchina di arrivo, il personale Polfer e quello di rinforzo appositamente inviato dalla Questura ha identificato e accompagnato nell’ ufficio di polizia di quattro ragazzi di cui uno maggiorenne italiano e tre minori marocchini di 15 e 16 anni, riconsegnati alle famiglie presso il Settore Operativo di Porta Nuova.

 

MONDO_____

MARSIGLIA – Due presunti terroristi sospettati di preparare attentati durante la campagna presidenziale francese sono stati fermati questa mattina a Marsiglia: è quanto riferiscono fonti citate da BFM-TV. “L’attacco era imminente”, aggiungono le fonti. I due sospetti terroristi, nati rispettivamente nel 1987 e nel 1993 – 29 e 23 anni -, erano già noti agli 007 francesi per la loro radicalizzazione. Gli arresti sono stati compiuti dagli agenti della Dgsi, la Direzione Generale per la Sicurezza Interna, e dalle teste di cuoio del Raid. Sono stati fermati questa mattina a Marsiglia, dove domani la candidata del Front National, Marine Le Pen, terrà un grande comizio, ma al momento non sembra che il loro obiettivo fosse proprio quello. L’attentato contro la campagna presidenziale era in ogni caso “imminente”, precisano fonti giudiziarie citate da Bfm-tv. Il ministro dell’Interno, Mathias Fekl, si appresta a rivolgersi alla stampa per fornire ulteriori dettagli.

Category: Costume e società, Cronaca, Politica

Lascia un commento

banner ad
banner ad