“Stay Human” (Restiamo umani), COSI’ DICEVA VITTORIO ARRIGONI. A SEI ANNI DAL SUO ASSASSINIO A GAZA, LA MAMMA EGIDIA BERETTA LO RICORDA NEL SALENTO CON TRE APPUNTAMENTI. ECCO IL CALENDARIO COMPLETO

| 26 Aprile 2017 | 0 Comments

(g.p.)______”Non è un eroe né un martire, solo un ragazzo che credeva nei diritti umani. Eravamo lontani, ma più che mai vicini. Come ora, con la sua presenza viva che ingigantisce di ora in ora, come un vento che da Gaza, dal suo amato mar Mediterraneo, soffiando impetuoso ci consegni le sue speranze e il suo amore per i senza voce, per i deboli, per gli oppressi, passando il testimone. RESTIAMO UMANI

Egidia Beretta, è la mamma di Vittorio Arrigoni, giornalista, scrittore e attivista italiano ucciso a Gaza, in Palestina, il 15 aprile 2011.

Sostenitore della soluzione bi-nazionale come strumento di risoluzione del conflitto israeliano-palestinese, convinto pacifista, si era trasferito nella Striscia di Gaza per agire contro quella che definiva “pulizia etnica dello Stato di Israele nei confronti della popolazione araba palestinese“.

Vittorio, attivista nel più ampio senso del termine, ossia come espressione di cittadinanza attiva e di interessamento alle dinamiche che portano alcuni uomini a battersi per degli ideali superiori che vanno al di la di frontiere, confini e muri della vergogna, si impegnò quotidianamente sotto vari fronti: dalla progettazione di cooperazione internazionale, al volontariato, alla denuncia nel giornalismo d’inchiesta.

Suo madre sarà nel Salento nel fine settimana, per presentare il suo libro “Il viaggio di Vittorio”, Dalai Editore, che racconta – attraverso la corrispondenza avuta con Vik – non solo la breve vita del figlio ma anche e soprattutto “come si può dare un senso a ‘Utopia’, come cioè la sete di giustizia, di pace, di fratellanza e di solidarietà abbiano ancora cittadinanza perchè, come diceva Vittorio, la Palestina può anche essere fuori dall’uscio di casa”.

Gli eventi sono promossi dalla Cooperativa Commercio Equo e Solidale e dalla Bottega Consumo Critico di Lecce in partenariato con l’Associazione Alter-Azione.

Altri partner e sostenitori dell’iniziativa sono: Punto Pace Pax Christi, CSVSalento, Cittadinanza Attiva, Progetto Caritas Agapolis 8xMille e col Patrocinio Ambito Sociale Territoriale di Gallipoli; Etnos Centro Multiculturale in collaborazione con Parrocchia S.Maria delle Grazie, La Coorte Associazione Culturale e col Patrocinio del Comune di Campi Salentina; associazione Mujmune Leverano, ANPI Brindisi, Puglia Palestina Brindisi, Emergency Gruppo della Provincia di Brindisi e Torre S. Susanna.

Ecco il calendario preciso:

Giovedì 27 aprile h. 19.30 Salone Polifunzionale Parrocchia S. Antonio di Padova, Gallipoli;

Venerdì 28 aprile h. 19.00 Centro Pastorale S. Maria Ausiliatrice (p.za Giovanni XXIII), Campi Salentina;

Sabato 29 aprile h. 17,00 associazione Mujmune, Leverano (via Roma); h. 20.00 sala “Vittorio Arrigoni” via Bovio, Torre Santa Susanna.

 

 

Category: Cronaca, Cultura, Eventi, Libri

Lascia un commento