IL DOTTOR GIUSEPPE SERRAVEZZA DECISO A CONTINUARE LO SCIOPERO DELLA FAME E DELLA SETE CONTRO IL GASDOTTO: “lo devo a tanti miei pazienti che non sono piu’ tra noi e che mi raccomandavano di fare tutto il possibile perché la malattia non colpisse anche i loro figli”

| 30 aprile 2017 | 0 Comments

(Rdl)______L’ oncologo Giuseppe Serravezza (nella foto, in un’ immagine di archivio) continua lo sciopero della fame e della sete contro il gasdotto TAP. In molti, preoccupati delle sue condizioni di salute, gli hanno chiesto di sospenderlo, in primis il sindaco di Melendugno.

E proprio a Marco Potì il dottor Serravezza ha risposto, con una lettera che in queste ore sta facendo il giro dei social. Eccone il testo integrale:

Marco grazie per la vicinanza e grazie per tutto quello che stai facendo da anni. Al punto in cui siamo è tempo che il Salento metta in campo le migliori forze di cui dispone in gioco per la nostra storia, la dignità e la vita della nostra terra. Penso pertanto che chi è in condizione di dare un contributo più di altri, proprio per il ruolo sociale e civile che interpreta, debba farlo e farlo sino infondo, costi quel che costi… Io poi lo devo a tanti miei pazienti che non sono piu’ tra noi e che mi raccomandavano di fare tutto il possibile perche’ la malattia non colpisse anche i loro figli.

Se il Salento non alzerà la testa io non avrò più ragioni a continuare il mio lavoro. Ché Iddio ci illumini e ci infonda il coraggio e la fiducia perché noi e solo noi possiamo decidere del nostro destino. Un abbraccio”______

LA RICERCA nel nostro articolo di ieri

http://www.leccecronaca.it/index.php/2017/04/29/il-dottor-giuseppe-serravezza-prosegue-lo-sciopero-della-fame-e-della-sete-contro-il-gasdotto-tap-la-lilt-auspica-che-la-politica-dia-ascolto-al-volere-della-popolazionee-diffonde-un-appello-riv/

 

 

 

Category: Cronaca, Politica

Lascia un commento