INSEGUIMENTO NEL CENTRO DI BRINDISI / BABY PRESUNTI SPACCIATORI A GINOSA / PESTAGGIO FRA PAKISTANI A SAN MICHELE / BREVI DI NERA

| 6 Giugno 2017 | 0 Comments

(g.m.)______Brindisi. A bordo di uno scooter, poi risultato con targa falsa, ieri sera non si sono fermati all’ ALT dei poliziotti motociclisti della squadra ‘Nibbio’, poi, abbandonato il mezzo, hanno tentato di fuggire a piedi, e di disfarsi delle dosi di hashish che avevano addosso, ma sono stati raggiunti, bloccati e perquisiti. Avevano anche 1200 euro in contanti. Si tratta di due ragazzi di 18 e 21 anni, arrestati con le accuse di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, e riciclaggio.

Ginosa. Bloccati dai carabinieri in sella ad uno scooter con cui avevano cercato di dileguarsi, due minorenni, di 16 e 17 anni, avevano nel vano portaoggetti cento ottanta grammi di hashish e un bilancino di precisone; e, nelle loro abitazioni, perquisite successivamente, altri ottocento grammi, sempre di hashish, oltre a novantacinque proiettili di vario calibro. Sono stati arrestati con le accuse di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e detenzione di munizioni, e portati nel Centro di Prima Accoglienza di Lecce.

San Michele Salentino. Brutta avventura, e venti giorni di prognosi, dal pronto soccorso dell’ ospedale ‘Perrino’, questa notte, per un cittadino pakistano, pestato da tre suoi connazionali, che volevano rubargli cento euro. Gli aggressori, tre giovani di 24, 26 e 31 anni, sono stati rintracciati e arrestati dai Carabinieri, ma il magistrato di turno presso la Procura della Repubblica di Brindisi ne ha disposto il rilascio: saranno giudicati a piede libero.

 

 

Category: Cronaca

Lascia un commento