LIBRI / MERCOLEDI’ 21 LA FONDAZIONE CAPECE OSPITA ‘DIMMI A CHE SERVE RESTARE’ DI MARIA PIA ROMANO

| 9 Giugno 2017 | 0 Comments

di Stefano Donno______ La Fondazione Capece di Maglie ospita mercoledì 21 giugno alle 19.00 il romanzo di Maria Pia Romano (nella foto) “Dimmi a che serve restare”, Il Grillo editore, presso la Galleria Capece in Piazza Aldo Moro 39.

L’evento fa parte della programmazione della Fondazione ed è organizzato in collaborazione con la Libreria Europa. Dialoga con l’autrice Carla Ruggeri. In Galleria mostra fotografica di Mauro Minutello.

Maria Pia Romano è nata a Benevento nel 1976, e vive a Gallipoli. E’ iscritta all’Albo dei giornalisti dal 2000. Collabora con testate regionali e nazionali e si occupa di comunicazione pubblica e comunicazione scientifica, uffici stampa e organizzazione di eventi. Ha all’attivo quattro raccolte di poesie, e quattro romani.

“Dimmi a che serve restare” è una toccante storia d’amore e di mare, il canto di un’assenza che si snoda in dieci anni: il tempo per diventare grandi e per capire, cantando le canzoni dei Negramaro. Un romanzo in bilico tra amori proibiti e amori necessari, nel contesto di un Salento, che con i suoi colori e la sua musica diventa luogo dell’anima dei personaggi, anime inquiete in cerca di risposte. Che la vita dà solo quando smetti di chiedere. Siamo nell’estate 2005: due amici, uno neopatentato, l’altro in procinto di diventare maggiorenne, decidono di trascorrere una giornata in spiaggia e poi di andare al concerto dei Negramaro a Gallipoli. Adorano quella band e conoscono a memoria tutte le canzoni, ma per uno scherzo del destino non arriveranno mai a quel concerto.

Passano gli anni: l’assenza diventa presenza nel racconto di chi ha amato. Un uomo rivive attraverso i sogni segreti di suo figlio, che si inventa un nome e degli amici immaginari per sfuggire alla paura; attraverso il ricordo del padre, che nel dialogo con il mare affonda le sue malinconie di genitore che vive il lutto più atroce; attraverso i pensieri della donna che lo ha amato per anni, in punta di piedi, scegliendo di restare sullo sfondo.

Maria Pia Romano è nata a Benevento nel 1976, è iscritta all’Albo dei giornalisti dal 2000. Collabora con testate regionali e nazionali e si occupa di comunicazione pubblica e comunicazione scientifica, uffici stampa e organizzazione di eventi. Ha all’attivo quattro raccolte di poesie, e quattro romani.

Category: Cultura, Eventi, Libri

Lascia un commento