LECCE-SICULA LEONZIO / IL POST PARTITA/ MISTER LIVERANI CALA IL TRIS DI VITTORIE, MA QUANTI RISCHI…

| 4 Ottobre 2017 | 0 Comments

di Laura Ricci____

Ciò che conta è vincere e sembra che questo concetto sia alla base dell’operato di mister Liverani che fa tre su tre da quando siede sulla panchina del Lecce.

Che il bel gioco e le prestazioni brillanti siano importanti, non c’è dubbio, ma non bisogna mai perdere di vista l’obiettivo numero uno e cioè portare a casa il maggior numero possibile di punti, in un modo o nell’altro.

Ieri sera al Via del Mare i giallorossi hanno vinto un match all’inizio agevole, ma poi molto complicato contro la Sicula Leonzio che fino all’ultimo minuto ha dato filo da torcere ai padroni di casa. L’incontro è terminato con il risultato di tre a due per i giallorossi, con la doppietta di Caturano, la rete di Di Piazza e i due goal per i bianconeri firmati da Arcidiacono.

La partita- Due goal nella fase iniziale del primo tempo sembravano essere il preludio di un match completamente tinto dei colori di casa: prima Caturano su rigore e poi il solito infallibile Di Piazza hanno portato avanti sul due a zero i propri compagni.

La reazione della Leonzio, a segno su rigore, non è sembrata poter stravolgere gli equilibri di un match dominato dal Lecce e rimesso sulla giusta via nel finale della prima frazione di gioco da Caturano con la terza rete per i salentini.

Il secondo tempo, però, ha assunto un volto opposto e inaspettato: Arcidiacono, spina nel fianco della retroguardia leccese, ha seminato il panico per tutto il corso dei secondi quarantacinque minuti, accorciando ulteriormente lo svantaggio con un goal che si è costruito da solo partendo dal centrocampo in solitaria.

L’infortunio di Di Piazza ha lasciato la squadra senza la punta di peso di cui in quel momento aveva bisogno visto il cambio di modulo in corsa messo in atto da Liverani che dal 4-3-1-2 è passato al 4-4-1-1, richiamando Caturano in panchina. È spettato allora a Torromino assumere il ruolo di punta unica, ma l’attaccante non è riuscito a contribuire in maniera significativa rispetto agli equilibri della partita.

Nonostante la continua spinta della Leonzio, di buono c’è che il Lecce sia riuscito ad arginare il ritorno degli avversari e a preservare il vantaggio; la tanta, troppa sofferenza, però, lascia al tecnico giallorosso elementi su cui lavorare necessariamente per non subire ulteriori ribaltoni durante il corso del campionato che potrebbero risultare poi fatali.

Category: Sport

Lascia un commento