banner ad
banner ad

ALTRE DI CRONACA NERA

| 7 ottobre 2017 | 2 Comments

(g.m.)______

Ugento. A luglio, aveva denunciato l’ ex convivente, per maltrattamenti e minacce, e si era trasferita in una struttura protetta per donne vittime di violenze, per sfuggire alle sue persecuzioni. Tre giorni fa, però, lui si è rifatto vivo e lei ha accettato quello che doveva essere un colloquio chiarificatore, raggiungendolo a casa sua. Qui, per due giorni, è stata segregata, a forza, minacciata con un coltello, e lasciata senza telefonino.

Fatto sta che ieri sera si sono presentati i Carabinieri, allertati da una telefonata anonima. Hanno liberato lei, e arrestato lui, un uomo di 53 anni del posto, del quale, a tutela della vittima, omettiamo le generalità (nella foto di archivio, un’ immagine di repertorio).

E’ stato portato in carcere e dovrà rispondere di accuse pesanti, come il sequestro di persona.

Ruffano. Tentato furto in un impianto fotovoltaico, questa notte, in contrada Limusa. Ma ‘stavolta i soliti ignoti hanno fallito, dileguandosi di tutta fretta, senza essere riusciti a portare via nulla, all’ arrivo di una pattuglia dei carabinieri in servizio di perlustrazione.

Corigliano d’ Otranto. I sanitari del 118 non sono riusciti a calmarlo, a casa sua, e per un giovane di 35 anni, in preda ad un forte stato di agitazione psicofisica, ieri sera hanno disposto un trattamento obbligatorio, chiamando i Carabinieri. Alla vista dei militari, che cercavano metterlo in sicurezza, egli si è divincolato e li ha aggrediti, prima di essere immobilizzato. E’ stato denunciato per violenza e resistenza a pubblico ufficiale.

Lecce. Un’ auto, una Lancia Y, risultata rubata due giorni fa a Campi Salentina, e abbandonata sulla tangenziale, notata da agenti della Polizia Penitenziaria in servizio di traduzione di detenuti, è stata da loro restituita ieri sera al legittimo proprietario.

 

Category: Cronaca

Comments (2)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. Ruggiero ha detto:

    Vive congratulazioni dal vice seg reg Ruggiero Damato per i colleghi della pol pen del nucleo interprovinciale di Lecce per abnegazione che tutti i giorni dimostrano nella repressione e prevenzione di reati dentro i penitenziari e fuori per la sicurezza pubblica.

  2. Ruggiero ha detto:

    Conclude il vice seg osapp Puglia ricordando il grande contributo della polizia penitenziaria che da per la sicurezza pubblica dettata dal compito Istituzionale quale quello di pol giudiziaria e di pubblica sicurezza
    Tale ringraziamento viene rivolto anche a tutto il reparto di pol pen della casa circondariale leccesi che in silenzio e con tutte le difficoltà di scarso personale svolge con abnegazione e senso del dovere.

Lascia un commento

banner ad
banner ad