banner ad
banner ad
banner ad

PERIFERIE URBANE E CRIMINALITA’, OGGI A LECCE L’ ANALISI DEL SOCIOLOGO NICOLA SCHINGARO

| 18 novembre 2017 | 0 Comments

(Rdl)______Oggi, sabato 18 novembre, alle 18.30, a Lecce, presso la Biblioteca di quartiere Macelleria sociale, in via Siracusa 110 – zona 167/B, per il quinto appuntamento della rassegna ‘Note a Margine – racconti, analisi e proposte dalla periferia leccese’, ci sarà l’incontro “Resistere in periferia”.

Stefano Cristante e Renato Vernaleone, di Lecce Bene Comune conversano con Nicola Schingaro, sociologo e criminologo, autore del libro ‘Perché non sono un delinquente’, edito da Laterza.

Nicola Schingaro, sociologo e criminologo barese, nato e cresciuto nel quartiere San Paolo di Bari, meglio noto come CEP. Un quartiere che non è “solo la periferia estrema di una città media dell’Italia meridionale”, ma “anche e soprattutto un quartiere povero, un ghetto, uno slum”.

L’intento dell’autore è quello di rispondere, con il metodo dell’autoetnografia, a tre interrogativi ritenuti cruciali: in che misura le teorie della devianza e del crimine riescono a spiegare perché non è diventato un delinquente? Quali effetti ha prodotto il lungo processo di etichettamento che ha subito sulla sua stessa identità? Quali suggerimenti può offrire alla politica la sua esperienza di vita?

 

 

 

Category: Cultura, Eventi, Politica

Lascia un commento

banner ad
banner ad