FATTI & MISFATTI DAL GRANDE SALENTO

| 4 Gennaio 2018 | 0 Comments

(g.m.)______

Depressa. Le studiano tutte…Questa, ci mancava. Ora l’ abbiamo, a seguito della denuncia presentata dalla vittima, che stava facendo rifornimento ad un distributore automatico, quando l’ automobilista accanto a lui gli ha chiesto se gentilmente poteva cambiargli con un’ altra la sua banconota da venti euro che la macchinetta self service non  prendeva perché spiegazzata. Certo…Poco dopo, quando però era già troppo tardi, si è accorto che la banconota datagli era palesemente falsa.

 

Cavallino. Tentativo di rapina ieri sera andato a vuoto, grazie alla pronta reazione della vittima, gestore dell’ area di servizio Total Erg, il quale, giunto nei pressi di casa a fine lavoro, è stato affrontato da uno sconosciuto, armato e mascherato, che gli ha intimato di consegnargli l’ incasso. Non lo ha fatto, e ha cercato la salvezza con la fuga, senza fermarsi, nonostante il colpo di pistola esploso in aria dal malvivente.

Sono intervenuti poco dopo i Carabinieri, che hanno avviato le indagini, partendo dal bossolo ritrovato per terra, risultato poi di un’ arma a salve.

 

Presicce. Un pregiudicato di 32 anni è stato denunciato a piede libero per ricettazione dai Carabinieri che, indagando su di un furto commesso quattro giorni fa nella residenza socio sanitaria comunale di materiali edili, ferro e rame, ne hanno trovato buona parte in casa sua.

 

San Pancrazio Salentino. Un uomo di 40 anni è stato denunciato a piede libero per maltrattamenti e abbandono di animali. Si era fatto affidare da un conoscente, appena nati dalla sua femmina di Labrador, due cuccioli, ma, invece di adottarli come aveva promesso, li aveva abbandonati in strada, in una busta chiusa.

Provvidenziale è stato l’ intervento di un gruppo di ragazzi, che, sentendoli lamentarsi, hanno salvato i due piccoli, e li hanno affidati a un volontario di un’ associazione, il quale a sua volta ne ha pubblicato le foto sui social.

Così, la vicenda è diventata nota, è stata ricostruita, e ha fatto scattare l’ intervento dei Carabinieri.

 

Lecce. Tenta di consegnare poco più di un grammo di droga al convivente carcerato, durante un colloquio in prigione, baciandolo. Ma se ne sono accorti gli agenti della Penitenziaria, che l’ hanno arrestata. Si tratta di Simona D’ Aprile, 49 anni. Su disposizione del magistrato, si trova ora ai domiciliari.

Category: Cronaca

Lascia un commento