CONCLUSA IERI CON UNA KERMESSE TELEVISIVA NO STOP SU TELERAMA LA DICIASSETTESIMA EDIZIONE DI ‘CUORE AMICO’, RACCOLTI – E CONSEGNATI – OLTRE VENTICINQUEMILA EURO PER I MENO FORTUNATI. PAOLO PAGLIARO: “Il popolo salentino è un popolo eccezionale”

| 7 Gennaio 2018 | 0 Comments

(g.p.)_______Maratona televisiva di solidarietà no stop per tutta la giornata di ieri, in diretta su Telerama, più  Telesalento (le foto che pubblichiamo qui sono tratte dal backstage curato sui social dal direttore Cesare Vernaleone) e Radiorama collegate, con la partecipazione dell’ intera squadra dell’ emittente salentina, giornalisti, a cominciare dal direttore Giuseppe Vernaleone, conduttori, tecnici, e i volontari dell’ iniziativa, artisti, attrici, come Rosaria Ricchiuto, musicisti e ospiti vari, compresi tanti bambini.

 

Senza levare nulla a nessuno dei tanti partecipanti, proprio bambini e ragazzi erano la nota televisivamente più rilevante: spontanei, convinti, entusiasti, coinvolgenti, ‘bucavano il video’, come si dice in gergo.

 

Ce n’ era uno in particolare, di otto anni, che, ad un certo punto, in tarda serata, seduto accanto al patron di Telerama, raccontava e animava il programma da protagonista, con incredibile naturalezza, dialogando da pari a pari con l’ editore.

Cuore Amico di Telerama ha tagliato così ieri sera il traguardo dei diciassette anni di attività svolta sul territorio a favore delle famiglie e dei bambini meno fortunati.

L’associazione Onlus, nata nel 2001 dall’ idea e per volontà dell’editore Paolo Pagliaro (al centro nella foto di copertina),  ha saputo incontrare con l’ amore del grande cuore del popolo salentino, e con le necessarie capacità organizzative, la realtà del bisogno di tanti bambini.

Ormai Cuore Amico, progetto solidarietà, può contare su una squadra organizzata che ogni giorno raccoglie le richieste di aiuto da parte delle famiglie, presentandole poi al comitato scientifico, che analizza e seleziona i casi.

«Ormai siamo una grande famiglia composta dall’intero staff di Cuore Amico, da Telerama, e dalle tantissime famiglie con le quali abbiamo interagito in questi dichiarato anni” – ha dichiarato questa mattina Paolo Pagliaro, commentando con legittima soddisfazione la bella riuscita dell’iniziativa – “Incalcolabili le emozioni ed i momenti toccanti; ricordo uno ad uno tutti i bambini che ho abbracciato, tutte le mani che ho stretto. Ogni ricordo è nel mio bagaglio di vita, non potrei farne a meno. L’unico investimento reale, di tempo, di forza, di risorse, che non fallirà mai è la solidarietà. E da questo concetto continuiamo a capo chino a individuare nuovi casi, ad aiutare nuovi bambini. Il popolo salentino è un popolo eccezionale e ha un grande cuore».

 

Alla maratona televisiva del 6 gennaio hanno partecipato le associazioni che hanno aderito alla raccolta fondi, gli amministratori dei Comuni, le Pro Loco, le istituzioni e gli enti privati che in Cuore Amico hanno sempre creduto.

 

La lunga diretta televisiva è stata allietata da musica, divertimento, canzoni e cabaret con tanti ospiti, tra cui i Party Zoo.

Dai salvadanai rotti, in diretta televisiva, quest’ anno sono stati raccolti 25.432 euro e 64 centesimi. Numeri importanti che si vanno ad aggiungere ai 4.441.676,24 di euro e alle centoquarantasei macchine donate negli anni precedenti; donazioni che hanno permesso di aiutare fino ad ora cinquecento ottantuno bambini.

Ma Cuore Amico non si ferma mai, continua a battere: da oggi è già partita la diciottesima edizione, quella che si concluderà con la Befana 2019, come sempre, per alleviare il dolore di tante famiglie, e come sempre per consegnare fino all’ ultimo centesimo raccolto direttamente nelle mani delle persone in difficoltà.

 

Category: Costume e società, Cronaca, Cultura, Eventi

Lascia un commento