IL LECCE NON SI FERMA PIU’, LA B E’ SEMPRE PIU’ VICINA

| 29 gennaio 2018 | 0 Comments

Il Lecce di mister Fabio Liverani sembra non volersi fermare più. I pugliesi mettono a segno una vittoria molto pesante nell’ultimo turno di campionato, vincendo sul campo del Rende, quarto in classifica, grazie ad un gol nella ripresa di Cosenza. Con questa vittoria i giallorossi allungano sul Catania, ora distante sette punti, e sempre più vicino alla tanto agognata promozione in Serie B che i siti di scommesse Italia più illuminati davano i giallorossi nel gruppetto dei papabili vincitori del campionato. Manca ancora tanto alla fine ma questa dimostrazione di forza che sta portando avanti il Lecce settimana dopo settimana è davvero incredibile.

La squadra salentina dimostra di avere intelligenza tattica e di saper gestire i momenti difficili del match. Il primo tempo, infatti, è caratterizzato da lunghe fasi di studio tra le due squadre, e le occasioni da rete sono poche, eccezion fatta per un colpo di testa di Dubickas e per l’occasione capitata al calabrese Rossini.

La musica cambia nel secondo tempo e al 53’ Di Piazza sostituisce Caturano e Torrimino al posto di Tonev, col chiaro intento da parte di Liverani di far sua la partita. Il doppio cambio crea subito scompiglio nella retroguardia di casa ma Di Piazza non sfrutta una buona occasione al 59’ con un tiro dal limite dell’area che sorvola la traversa.

Il vantaggio è nell’aria, e si concretizza al 67’ con Cosenza che sfrutta gli sviluppi di un calcio di punizione e manda in visibilio i tifosi ospiti. Il Rende cerca di reagire ma offre il fianco al Lecce che sbaglia diverse ripartenze, in particolar modo con Di Piazza che al 76’ divora una ghiottissima occasione a pochi metri dalla porta. Il match vive di folate e l’occasione più pericolosa la crea Laribi che su calcio di punizione manda di poco la sfera a lato. Dopo cinque minuti di recupero il direttore di gara sancisce la fine delle ostilità, regalando al Lecce una vittoria fondamentale in vista della volata finale verso la promozione in Serie B.

La vittoria Calabrese dimostra la solidità della squadra guidata dall’ex centrocampista del Perugia. Una formazione ormai matura che, grazie ad una vittoria importantissima su un terreno di gioco piccolo e molto insidioso, consente ai tifosi salentini di guardare con entusiasmo ai prossimi impegni ed al tecnico di lavorare con tranquillità.

Il risultato, stando a quanto sostenuto dal tecnico Liverani nel post partita, sta anche stretto agli ospiti viste le due ghiotte occasioni divorate da Di Piazza e le poche palle gol create dal Rende.

In vista dell’ultima parte di campionato la dirigenza leccese è al lavoro in sede di calciomercato per regalare a mister Liverani due pedine fondamentali per la conquista della Serie B. Il primo acquisto è stato già ufficializzato: si tratta di Andrea Saraniti, ex Virtus Villafranca. Tramontata la pista Strambelli, il direttore sportivo leccese Mauro Meluso ha dichiarato di avere in pugno il trequartista tanto richiesto dal tecnico, anche se non ha svelato il nome. Prima, però, ci sarà da effettuare una cessione, che potrebbe riguardare Mario Pacilli, in procinto di lasciare la maglia giallorossa.

La strada, dunque, sembra essere ormai segnata, anche se bisogna lavorare ancora molto per raggiungere una promozione che manca ormai da diversi anni e che la tifoseria aspetta con ansia.

 

 

 

Category: Costume e società, Sport

Lascia un commento