HANNO ARRESTATO L’ UOMO RAGNO. PURE LA VEGGENTE. E ALTRE STORIE DI CRONACA NERA DELLE ULTIME ORE

| 30 gennaio 2018 | 0 Comments

(g.m.)______

Racale. Lo chiamano l’ Uomo Ragno, come l’ eroe dei fumetti, al secolo Massimo D’ Aprile, 37 anni, detenuto ai domiciliari, diventato famoso  per la sua abilità nell’ arrampicarsi su grondaie, cornicioni e quant’ altro serva per raggiungere gli alloggi da ‘visitare’. Questa mattina all’ alba i Carabinieri lo hanno visto all’ opera mentre scendeva dal secondo piano di una palazzina. Lo hanno fermato e, su disposizione del magistrato, lo hanno portato in carcere, recuperando anche la refurtiva, con due denunce in più, una per evasione, e un’ altra per furto.

 

Brindisi. Sveva Cardinale, un passato da ‘santone’ e da uomo, poi diventata donna, due anni fa sposa in un matrimonio da rotocalchi, veggente assurta a notorietà, per via di numerose apparizioni televisive, è stata arrestata e portata in carcere questa mattina, insieme al marito, al culmine di un’ indagine della Guardia di Finanza. L’ accusa della Procura della Repubblica è di associazione a delinquere finalizzata alla truffa, per via di ingenti somme di denaro sottratte a numerose persone in tutta Italia.

 

San Michele Salentino. Cristian Gioia, 19 anni, è stato arrestato ieri sera, e si trova ora ai domiciliari, dopo aver sparato contro alcuni ragazzi, che erano andati a trovarlo per una ‘spedizione punitiva’: il ‘legittimo’ fidanzato e i suoi amici gli imputavano un interessamento di troppo per una ragazza del posto. Lui ha reagito, riuscendo a sottrarsi a calci e pugni: è andato a prendere  un fucile, è tornato e ha sparato, impallinando otto degli assalitori, feriti fortunatamente solo in maniera lieve.

 

Magliano. Nuovo episodio di assalto in casa, da parte di rapinatori sfrontati, senza scrupoli. La quiete domestica di una tranquilla serata invernale in famiglia violata all’ improvviso, in un’ abitazione di via Ronchi, da parte di due uomini, armati e mascherati, che hanno fatto irruzione, hanno legato marito, moglie e figlia con fascette di plastica, e hanno fatto razzia di denaro e gioielli, prima di darsi alla fuga indisturbati.

 

Alliste. E’ scoppiata la bombola del gas, ieri, in un’ abitazione di via Bernardini, provocando danni comunque non ingenti, e il ferimento della proprietaria, una pensionata di 73 anni. L’ anziana è stata portata prima al ‘Vito Fazzi’ di Lecce, e poi trasferita al ‘Perrino’ di Brindisi. Non è comunque in pericolo di vita.

 

Torre San Giovanni. Antonio Russo, 52 anni, di Ugento, è stato arrestato ieri sera in flagranza di reato dai Carabinieri di Casarano, con l’ accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. I militari hanno trovato prima, nel suo furgone, dieci grammi di cocaina e dodici di ecstasy, e poi, a casa sua, altri due grammi di cocaina, con altro materiale utile al confezionamento di dosi.

Su disposizione del magistrato, l’ uomo si trova ora ai domiciliari.

 

Tricase. Durante un’ operazione straordinaria di controllo del territorio, i Carabinieri della locale compagnia hanno rintracciato e arrestato Cosimo Scolozzi, 45 anni, che, pur sottoposto al divieto di avvicinamento, aveva continuato a raggiungere una giovane di 24 anni, vittima di atti persecutori.

Su nuova disposizione del giudice del Tribunale, l’ uomo si trova ora ai domiciliari.

Nel corso della stessa operazione, sono stati denunciati a piede libero: un giovane di 22 anni perché trovato in possesso di quattordici grammi di marijuana; due automobilisti che guidavano in stato di ebbrezza , ai quali è stata anche ritirata la patente e sequestrata l’ auto. Tre persone, di cui un minore, segnalati in Prefettura per consumo di droga.

 

Borgagne. I Carabinieri di Melendugno hanno ritrovato in aperta campagna due pistole e due fucili, oltre a numerosi proiettili, rubati poco prima da un’ abitazione privata. Essendo il tutto regolarmente denunciato, è stato restituito al legittimo proprietario.

 

Lecce. Operazione straordinaria di controllo del territorio dei Carabinieri, con l’ ausilio dei militari del nucleo elicotteri di Bari.

Sei automobilisti denunciati a piede libero perché trovati alla guida in stato di ebbrezza alcolica. Sette persone segnalate per uso di sostanze stupefacenti.

 

Maglie. In un’ analoga operazione, un uomo è stato denunciato a piede libero un giovane senza fissa dimora, che aveva inveito contro gli avventori di un bar. Nelle zone circostanti, due giovani denunciati a piede libero per ricettazione, perché trovati in possesso di un telefonino rubato; sei persone denunciate a piede libero, con contestuale ritiro della patente, perché sorprese alla guida sotto l’ effetto di sostanze stupefacenti, e quattro sotto l’ effetto di alcool; due giovani, infine, segnalati per uso di droga.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

I

Category: Cronaca

Lascia un commento