CINQUE PRESUNTI SPACCIATORI ARRESTATI IN DUE DIVERSE OPERAZONI ANTIDROGA. E TUTTI GLI ALTRI FATTI DI CRONACA NERA DELLA GIORNATA NEL GRANDE SALENTO

| 27 febbraio 2018 | 0 Comments

(v.c.)______

Cutrofiano. I militari del nucleo operativo radiomobile della compagnia di Maglie, durante un servizio finalizzato al contrasto di reati in materia di stupefacenti, hanno tratto in arresto nella mattinata di oggi, con l’ accusa di detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio, Leonardo Lisi, 34 anni; e Adriana Minerba, 29 anni; entrambi nati a Galatina e residenti a Cutrofiano.

A seguito di una perquisizione i militari hanno rinvenuto in casa loro involucri confezionati contenenti ventisei chili di marijuana; un grammo di cocaina; due bilancini e materiale vario per il confezionamento.

Su disposizione del magistrato di turno presso la Procura della Repubblica di Lecce, i due sono stati portati in carcere.

 

Galatina. Sempre nella mattinata di oggi i Carabinieri della Compagnia di Maglie hanno tratto in arresto per detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio: Glorent Jazo, 22 anni; Gabriel Avdurramani, 23 anni; Idrit Avdurramani, 28 anni. Tutti e tre nati a Valona e residenti in Albania, ma temporaneamente domiciliati in Italia senza fissa dimora.

Intorno alle 7.00, i militari hanno notato movimenti sospetti in un garage dal quale uscivano i tre ragazzi. Sicché, allarmati da questo movimento, hanno deciso di porre a perquisizione il seminterrato dove, in effetti, hanno rinvenuto: ventidue involucri di cellophane contenenti oltre 143 chili di marijuana; un bilancino di precisione e altro materiale utile per il confezionamento di dosi.

Anche i tre giovani albanesi sono stati portati nlla Casa Circondariale di Lecce.

 

Corigliano D’Otranto.  Questa notte, verso le 3.00, i Carabinieri hanno tratto in arresto in flagranza di reato: Franco Perrone, 68 anni, e Caldiron Alessandro Caldiron, 36 anni; entrambi di San Pietro Vernotico e pluripregiudicati.

L’accusa è di furto in abitazione in concorso, resistenza a pubblico ufficiale, guida con patente revocata e possesso ingiustificato di chiavi alterate o grimaldelli.

I due sono stati notati in atteggiamento sospetto intorno all’1.50. Quando i carabinieri hanno intimato loro di fermarsi per un controllo, si sono dati immediatamente alla fuga con la Opel Corsa guidata da Perrone. Tuttavia la loro corsa si è interrotta quando sono andati a impattare su di un albero. I militari hanno rinvenuto a bordo dell’auto, oltre a due passamontagna e attrezzi utili allo scasso, numerosi fusti in alluminio contenenti circa trecento litri d’olio d’oliva, risultati rubati poco prima ai danni di un uomo di Castrigano dei Greci.

A seguito dell’incidente, quindi, mentre Caldiron veniva medicato dal personale sanitario dell’ospedale di Scorrano, Perrone veniva denunciato anche  per guida senza patente.

Una volta recuperata la refurtiva e restituita al legittimo proprietario, i due sono stati portati presso la Casa Circondariale di Lecce.

 

Corsano. I carabinieri della locale stazione, su ordine di carcerazione emesso dal Tribunale di Lecce, hanno arrestato Gianni Martella, 32 anni: deve espiare una pena di tre anni e undici mesi poiché ritenuto colpevole del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti risalente all’ agosto 2015.

 

Taviano. I carabinieri della locale stazione hanno tratto in arresto in flagranza di reato per evasione Carlino Flavio, 46 enne del posto.

L’uomo è stato sottoposto nuovamente alla misura degli arresti domiciliari.

 

Trepuzzi. Ieri sera un uomo mascherato con un passamontagna ha fatto irruzione in un negozio di ottica. Il rapinatore è riuscito ad impossessarsi di 45 euro e tenta paia di occhiali, riuscendo poi a dileguarsi.

Category: Cronaca

Lascia un commento