POLITICHE 2018 / COMMENTI / ALESSANDRO DELLI NOCI

| 5 marzo 2018 | 0 Comments

(rdl)______Il vicesindaco della Città di Lecce Alessandro Delli Noci (nella foto) ci manda la seguente dichiarazione______

I risultati di queste elezioni politiche inducono ad una serie di riflessioni e considerazione da cui, da uomo che fa politica e che ama la politica, non posso sottrarmi.

La vittoria del Movimento 5 Stelle, soprattutto al Sud, non può essere considerata soltanto la vittoria di un voto di protesta. É, piuttosto, la vittoria di un voto di speranza, la speranza di vivere in un Paese migliore che non ha altra scelta se non quella di affidarsi a persone “nuove”, che non accettano compromessi e ad una proposta programmatico politica che parla dei territori e dei bisogni delle persone.

 

 

Questo risultato elettorale è il frutto di una vera e propria rivolta contro quella classe dirigente dei grandi partiti nazionali cui si è negato il voto, di quei politici di lunga data, divisi tra Roma e il proprio territorio, che per anni hanno ignorato i bisogni dei propri territori e che hanno vissuto della protezione e del nome del proprio partito. Il voto ai pentastellati al Sud è il voto di un Mezzogiorno che vive un’emarginazione ingiustificata, che vorrebbe esserci ma che è scomparso dalle priorità nell’agenda politica nazionale.

É da qui che ciascuno di noi deve ripartire.

Circa un anno e mezzo fa, da amministratore locale ho sentito l’esigenza di prendere le distanze dalle forze partitiche e di avviare un processo – quello delle Primarie delle Idee – che metteva al centro le persone e il territorio. Quel percorso civico, di ascolto e di aggregazione, ha messo al centro la partecipazione alla vita pubblica, al di là degli steccati ideologici che, come dimostra la vittoria del Movimento 5 Stelle, non esistono più. Un anno fa, abbiamo – forse per la prima volta in città – avviato un percorso lontano dalla politica omologata in cui si fa fatica a distinguere l’originale dalle fotocopie, un percorso nel quale abbiamo messo insieme migliaia di cittadini che condividevano battaglie, esigenze e sogni e attraverso il quale abbiamo creato qualcosa di nuovo rispetto a quello che c’era fuori. Una scelta che ci ha premiato, che ci ha permesso di raggiungere un risultato straordinario alle scorse amministrative.

Oggi, più che mai, la nostra intenzione è di rafforzare il nostro Movimento civico e di allargarlo all’intera provincia, come già sta accadendo nel nord Salento. É quello che ci chiedono i concittadini: parlare dei territori, parlare dei bisogni e offrire risposte concrete. Con volti nuovi, competenti e affidabili”.

 

Category: Politica, Riceviamo e volentieri pubblichiamo

Lascia un commento