banner ad

ARMI, DROGA, ESTORSIONI. SGOMINATI TRE CLAN, TRENTASETTE ARRESTATI, CON PESANTI ACCUSE

| 20 marzo 2018 | 0 Comments

(v.c.)______All’ alba di questa mattina è scattata una vasta operazione dei Carabinieri di Maglie, in esecuzione di trentasette ordini di custodia cautelare, emessi dal gip del Tribunale di Lecce Vincenzo Brancato, su richiesta dei pubblici ministeri della  Direzione Distrettuale Antimafia  Guglielmo Cataldi e Maria Vallefuoco.

Le accuse sono, a vario titolo, di associazione di tipo mafioso; associazione per delinquere finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti; detenzione abusiva di armi e di materie esplodenti; estorsione; porto abusivo di armi; sequestro di persona e violenza privata.

L’indagine, durata quasi tre anni, è stata condotta dal Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Maglie, ed ha consentito di colpire tre associazioni per delinquere, una delle quali era strutturata secondo uno schema verticistico da affiliati alla Sacra Corona Unita, con basi rispettivmente a Torchiarolo, Scorrano e Martano.

Sequestrati hashish, cocaina, eroina, quattro detonatori, due ordigni esplosivi artigianali, un fucile d’assalto Kalashnikov, cinque pistole e relativo munizionamento.

Tra gli arrestati, spicca il nome di Davide Petrachi, 32 anni, di Melendugno, calciatore, portiere per sette stagioni tra i pali della squadra giallorossa.

 

 

Questi i nomi degli indagati finiti in carcere: Giuseppe Angelino, 24 anni, di Giurdignano; Andrea Caputo, 39 anni, di Muro Leccese; Fabrizio De Mitri, 39 anni, di Botrugno; Luigi Fuso, 62 anni, di San Cataldo; Antonio Roberto Guadadiello, 35 anni, di Squinzano; Anna Maria Cristina Guadadiello, 32 anni, di Torchiarolo; Luigi Guadadiello, 37 anni, di Lecce, già detenuto nel carcere di Alghero; Paolo Guadadiello, 30 anni, di Torchiarolo; Stefano Guadadiello, 34 anni, di Squinzano; Marco Maggio, 28 anni, di Trepuzzi; Alfredo Mazzeo, nato a Otranto; Paolo Merico, 32 anni, di Sanarica; Paolo Merico, 33 anni, di Poggiardo; Cosimo Miggiano, 37 anni, di Muro Leccese; Sergio Pede, 42 anni, di Otranto; Paolo Domenico Serra, 58 anni, di Carpignano; Piero Sparapane, 46 anni, di Lecce; Stefano Sparapane, 25 anni, di Lecce; Christian Stomeo, 24 anni, di Martano; Vittorio Tunno, 36 anni, di Muro Leccese; Adele Visconti, 58 anni, di Squinzano.

Ai domiciliari si trovano gli altri coinvolti: Lorenzo Antonaci, 41 anni, di Borgagne; Alessandro Cafaro, 34 anni, di Trepuzzi; Armando Capocelli, 32 anni, di Maglie; Cristian Coluccia, 27 anni, di Neviano; Alba Conte, 24 anni, di Torchiarolo; Antonio De Iaco, detto “Barba”, 35 anni, di Poggiardo; Carmine De Rinaldis, dtto il “Macellaio”, 40 anni, di Cerfignano; Virgilio Gnoni, detto “Olio”, 47 anni, di Nociglia; Alessandro Greco, detto “Topo”, 38 anni, di Cutrofiano; Cosimo Davis Guido, 38 anni, di Trepuzzi; Cesario Longo, 40 anni, di Tricase; Alina Elena Mihailescu, 35 anni, di Otranto; Giuseppe Nuzzo, 47 anni, detto “Ruspa”, di Cursi; Davide Petrachi, 31 anni, di Melendugno; Lorenzo Spedicati, 26 anni, di Trepuzzi; Antonio Tomasi, 47 anni, di Carpignano Salentino; Antonio Zezza, 29 anni, di Ruffano.

 

Category: Cronaca

Lascia un commento

banner ad
banner ad