banner ad
banner ad

ULTIM’ORA / SERGIO MATTARELLA RIMANE COL CERINO ACCESO IN MANO E SI BRUCIA LE DITA. TENTA DI SPIEGARE, SENZA CONVINCERE, LA PROPRIA INDISPONIBILITA’ A PAOLO SAVONA. POI PREANNUNCIA UNA PROPRIA INIZIATIVA

| 27 maggio 2018 | 0 Comments

 

 

 

 

 

 

 

 

 

(Rdl)______Una grande attenzione sulle proposte di alcuni ministri, l’ avevo prannunciata. Li ho assecondati in tutto, anche nella scelta di un non eletto alla guida di un governo politico. Mi hanno confermato il ministro per l’ economia che non va bene, perché il nome è un messaggio di sfiducia, visto come sostenitore di una possibile uscita dall’ euro. Questo destabilizza i mercati con conseguenze negative sui risparmi degli Italiani e il debito pubblico. Non posso accettare imposizioni. Ora mi hanno proposto poco fa elezioni anticipate. Mi riservo di decidere. Tra poche ore penderò una mia iniziativa______

Queste le parole di Sergio Mattarella con cui ha spiegato la sua scelta di non accettare Paolo Savona, su cui invece avevano fatto quadrato – e pare da mesi, non da settimane – M5S e Lega che non hanno ceduto.

Domani capiremo quale sarà questa iniziativa, vedremo. Ma pare difficilissimo tutto, che non sia più o meno a breve il ritorno alle urne. Dure le reazioni di Luigi Di Maio, e di Matteo Salvini, ne riferiremo fra poco a parte. Addirittura Giorgia Meloni di Fratelli d’ Italia ha pochi secondi annunciato la richiesta in Parlamento di messa in stato di accusa del presidente della Repubblica che si è rifiutato di firmare la lista dei ministri “per alto tradimento”. Anche di questo diremo a breve, come abbiamo fatto finora con le nostre precedenti ULTIM’ORA.

 

Category: Politica

Lascia un commento

banner ad
banner ad