MUSICA / NEL ‘VORTICE’ DI ALESSIA PALLAVICINO

| 2 giugno 2018 | 0 Comments

di Roberto Molle______

Questa volta niente rockers nostrani e musicisti jazz a impegnarci un pomeriggio di ascolto dedicato alle novità discografiche in uscita in questo periodo. Tra le segnalazioni e i comunicati stampa arrivati in redazione, ad attirare la nostra attenzione è la notizia della pubblicazione del primo singolo di una giovanissima cantante siciliana prodotta da Giorgio Mongelli, un musicista leccese, attualmente in forze come docente al DAMS dell’Università del Salento.

Alessia Pallavicino (nella foto) questo il suo nome, siciliana di Scicli un comune in provincia di Ragusa, ha alle spalle un curriculum impressionante che la racconta di fronte ad un microfono a cantare, praticamente già all’età di quattro anni. Poi studi di pianoforte e partecipazioni a vari concorsi canori, non prima di aver partecipato nel 2008 allo Zecchino d’oro di Bologna, luogo simbolo della canzone per giovanissimi che un tempo, per molti cantanti italiani ha rappresentato quasi un passaggio obbligato.

Dunque l’incontro di Alessia con Mongelli – chitarrista, musicista eclettico e produttore, formatosi tra gli Stati Uniti e l’Inghilterra – ha reso possibile la realizzazione di “Vortice”, un brano dal forte respiro adolescenziale, resoconto di un amore che regala mille emozioni, ma anche contrasti che mettono a nudo insicurezze che generano conflitti. Un testo che si chiude comunque con un anelito di positività e l’invito, comunque vada, a crederci…In un amore fatto anche di egoismo.

Alessia Pallavicino ha una bella voce e la sicurezza di poterla distendere sulle note con un controllo dettato da un’esperienza e una maturità che si colgono dal primo ascolto.

Il testo di “Vortice” è dello stesso Giorgio Mongelli che ha scritto anche la musica insieme a Marco Menna e curato la produzione per l’etichetta leccese Flagship Records.

Il brano è già disponibile su tutti gli store online e si può ascoltare e vedere sul canale Youtube della Flagship Records.

 

 

 

 

 

 

Category: Cultura

Lascia un commento