QUESTA NOTTE SALENTINA DI CRONACA NERA

| 5 Agosto 2018 | 0 Comments

(e.l.)______Viaggio al termine della notte, del sabato d’agosto dell’ estate salentina, seguendo le tracce dei mezzi e dei militari a bordo, di un’ operazione straordinaria di controllo del territorio organizzata dai Carabinieri.

 

Si comincia a Cavallino, con l’ arresto di Francesco Pastore, 35 anni, tornato nel suo paese, dove è stato riconosciuto e fermato, dopo essere evaso da due giorni dalla comunità in cui scontava gli arresti domiciliari.

 

Manca un quarto d’ ora alle 2, quando, nel corso di un controllo in una discoteca alla Baia Verde di Gallipoli, viene fermato, identificato, e arrestato in flagranza di reato per evasione Zakaria Kadim, 22 anni, nato a Casablanca, in Marocco e residente a Taviano: era sottoposto agli arresti domiciliari, è stato portato direttamente in carcere.

 

Sono le 3.20 invece quando in un’ altra discoteca di Baia Verde di Gallipoli succede un mezzo casino, per colpa di un idiota, al momento ancora non identificato, che getta il panico nel locale, facendo uso di uno spray urticante al peperoncino. I Carabinieri intervenuti hanno avviato le indagini, dopo aver fatto evacuare gli avventori, fatto fare un’ areazione  agli ambienti e dato l’ ok per la ripresa delle danze.

 

Sull’ altra costa, nella zona delle discoteche di Santa Cesarea Terme, in quelle stesse ore, due giovani sono arrestati per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Il primo, Bruno De Carlo, 25 anni, di Racale, aveva dodici dosi di cocaina; il secondo, Carlo Maria Di Giorgio, 33 nni, nato a Mesagne, residente a Brindisi, sei dosi di cocaina e una di Mdma.

 

Denuncia penale e contestuale ritiro della patente di guida per dodici persone sorprese a guidare sotto l’ effetto di droga; e per tre, sotto effetto di alcol.

Trenta, fra i quali due minori, le segnalazioni in Prefettura per uso di sostanze stupefacenti.

 

 

A Otranto un giovane turista di Rivoli, Torino, di 18 anni, è stato denunciato a piede libero perché trovato in possesso di un coltello con venti centimetri di lama.

 

 

 

Altro intervento, prima dell’ alba, dei Carabinieri di Racale, a bordo di un pullman di linea, dove, sulla provinciale all’ altezza di Marina di Capilungo, un passeggero aveva ferito il conducente, portato dai sanitari del 118 in ospedale a Casarano. I militari hanno identificato il responsabile dell’ aggressione, avvenuta per futili motivi: è un giovane di 37 anni di Bari, denunciato per lesioni personali, e per interruzione di pubblico servizio.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Category: Cronaca

Lascia un commento