AL VIA IL CONCERTONE DELLA NOTTE DELLA TARANTA, OGGI A MELPIGNANO CONFERENZA STAMPA COI COLORI DI TUTTI GLI ARTISTI OSPITI E LE PROVE PER SABATO SERA

| 24 Agosto 2018 | 0 Comments

di Maria Antonietta Vacca * (inviata a Melpignano)______

Sono attesi oltre centocinquantamila spettatori alla lunga Notte della Taranta, la manifestazione di musica popolare che si svolge a Melpignano.

‘Stamattina in conferenza stampa è stato presentato il programma del Concertone, edizione 2018 nella sede dell’ex tabacchificio del comune grico, in programma domani sera, sabato 25 e per tutta la notte.

Presenti il sottosegretario ai Beni Culturali Lucia Borgonzoni, il presidente della Fondazione La Notte della Taranta Massimo Manera, l’assessore regionale all’industria turistica e culturale Loredana Capone, il sindaco di Melpignano e presidente dell’Unione dei Comuni della Grecìa Salentina Ivan Stomeo, il direttore artistico dell’Orchestra Popolare La Notte della Taranta Daniele Durante, il maestro concertatore Andrea Mirò, il coreografo Massimiliano Volpini, gli artisti Lp (al centro nella foto), Clementino, Enzo Gragnaniello, Yilian Canizares, Dhoad Gypsies, Apres La Classe, Mino De  Santis, Frank Nemola, Davide Brambilla,  e Mauro Farina Valaori, direttore commerciale Retail Banco di Napoli Puglia e Basilicata.

Ed è un brusio della sala ad accogliere l’arrivo della giovane cantautrice statunitense Lp. Riesce  difficile individuarla vista la sua discreta sensibilità. Nascosta dietro grandi occhialoni neri è con un guazzabuglio di capelli a scoprirle il viso. Ma poi, si accomoda, sorride e sprigiona carisma da tutti i pori.

Di questa esperienza porterò con me la musica, il souvenir più bello e importante; il ricordo che mi resterà sarà questo ritmo”. Ritmo che, potrebbe riportare in futuro nel prossimo album Lp, la popstar superospite del Concertone di Melpignano, rapita dalla pizzica.

Di sicuro uno degli artisti più inseguiti da reporter è giornalisti il giovane rapper Clementino, che per primo pare autenticamente affascinato dalle pareti bianche che ci accolgono e la selettività che trasuda da esse.

“La Notte della Taranta è un laboratorio bellissimo, una manifestazione di cui essere orgogliosi, magari ogni posto avesse una sua notte”. Clementino sogna una “Notte della tarantella” e che si trova a suo agio tra i ritmi pizzicati, di un Sud del mondo che parla un linguaggio musicale comune a quello della sua Napoli. E da Napoli arrivano anche Enzo Gragnaniello e James Senese.

“Sarà una Notte della Taranta esplosiva che pizzicherà tutti i colori del mondo. E sarà contaminazione totale“, afferma il maestro concertatore Andrea Mirò chiamata a dirigere l’Orchestra Popolare Residente con la quale si confronteranno altri ospiti internazionali come Dhoad Gypsie ed Yilian Canizares, ed ospiti italiani: Frank Nemola, Davide Brambilla e i salentini Apres La Classe e Mino De Santis.

Entrambi porteranno sul palco di Melpignano anche un brano inedito, De Santis, una canzone dedicata al paesaggio, tema della ventunesima edizione. Sarà un sole di luci realizzato dai maestri artigiani delle luminarie salentine Mariano Light a illuminare la scenografia.

L’Orchestra e il maestro Mirò vestiranno Michele Gaudiomonte, lo stilista di Gioia del Colle che nelle sue creazioni  si ispira al paesaggio pugliese.

E intanto oltre agli ospiti che saliranno sul palco del Concertone, nel backstage ci saranno i ragazzi de “Il Volo” invitati dal Sottosegretario Bongonzoli: Piero, Ignazio  e Gianluca, famosissimi e amati in tutto il mondo e soprattutto in  America. La loro presenza, quest’anno come ospiti nel backstage potrebbe riservare novità per la prossima edizione de La Notte della Taranta.

 

Il concertone inizierà sabato 25 alle 22.30 con un minuto di silenzio in ricordo delle vittime della tragedie di Genova e in Calabria.

Sul palco saliranno, insieme al sindaco di Melpignano Ivan Stomeo, rappresentanti dei vigili del fuoco e di altre forze che operano in situazioni emergenziali prestando il massimo soccorso.  Subito dopo partirà il viaggio musicale d’incontro tra la pizzica e le culture del mondo che sarà trasmesso in diretta a partire dalle 22.30 su Rai 5, Rai Italia e Radio 1 Rai e in diretta facebook sulla pagina ufficiale de La Notte della Taranta.

Sarà una lunga notte da vivere in piena sicurezza, grazie alle quindici telecamere Axis communication installate che saranno a piena disposizione dell’organizzazione  e della sala operativa della Questura di Lecce. Un controllo puntuale e preciso che associato alle video analitiche intelligence permetterà di garantire funzionalità particolarmente utili come il rilevamento del movimento delle persone, il riconoscimento facciale o il controllo perimetrale per accessi non autorizzati.

La lunga notte comincerà alle 18.30 con il precocertone al quale prenderanno parte: Piccola ronda, Gran Bal Dub di Sergio Berardo e Madaski, Danilo di Paolo Nicola e i Solisti dell’Orchestra Popolare del Saltarello, Daniele Sepe in Capitan Capitone  ei fratelli della Costa e Ragnarock.

Un evento, insomma, tutto da vivere, e da capire, per quanto di nostra salentità sia rimasta, e per quanto possa così essere salvaguardato della tradizione popolare e della difesa e della valorizzazione del territorio.

 

Category: Cultura, Eventi

Lascia un commento