banner ad

ULTIME DI NERA IN BREVE DAL GRANDE SALENTO

| 29 agosto 2018 | 0 Comments

(e.l.)______

Dai domiciliari al carcere. Questa notte, durante un controllo, i Carabinieri hanno coperto che aveva sul terrazzo di casa nove piante di canapa indiana. Carmine Pantaleo Calogiuri, 30 anni, di Melendugno è stato portato a Borgo San Nicola (nella foto) con l’ accusa di detenzione e coltivazione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

 

Doveva rimanere in una struttura di Carovigno dove era detenuto in regime di arresti domiciliari, invece ieri sera i Carabinieri lo hanno individuato in un’ abitazione di Alliste. Alla vista dei militari, ha tentato di fuggire su per i tetti, ma è stato bloccato subito. Così Massimiliano Calò, 43 anni, di Lecce è stato portato nel carcere di Borgo San Nicola con l’ accusa di evasione.

 

Ieri sera a Casamassella  di Uggiano La Chiesa Daniele Amerigo Barone, 24 anni, di Giurdignano, con precedenti, è stato arrestato dai Carabinieri in flagranza di reato per detenzione di sostanze stupefacenti ai fini dello spaccio e detenzione abusiva di armi.

Fermato dai Carabinieri a bordo della sua auto per un controllo, è stato trovato in possesso di sei grammi di hashish, quattro di marijuana, e un bilancino elettronico; subito dopo, durante la successiva perquisizione domiciliare, i militari hanno trovato trentasette grammi di marijuana, un bilancino elettronico, una pistola ad aria compressa “wingun 321” priva di tappo rosso; una pistola cal. 9×21 a salve priva di tappo rosso; un revolver a salve mod. “olimpic 6” privo di tappo rosso; dodici cartucce per fucile da caccia calibro 12; una carabina  “remington” ad aria compressa con cannocchiale di precisione. Si trova ora in carcere.

 

Doveva stare agli arresti domiciliari, per maltrattamenti in famiglia, ieri sera invece è andato nella casa vicina alla sua dove vivono la moglie e il figlio, che hanno chiesto aiuto ai Carabinieri. Alla vista dei militari, Adrian Ionut Berloiu, 44 anni, di nazionalità romena, residente a Martano, ha cercato di fuggire nascondendosi, ma è stato trovato subito dopo e portato in carcere.

 

Arrestato ieri sera in flagranza di reato per detenzione al fine di spaccio di sostanze  stupefacenti Alessandro Deserio, 19 anni, di Nardò, fermato a Brindisi nel corso di un controllo mentre era a bordo di una motocicletta con tre chili e duecento grammi di marijuana.

Category: Cronaca

Lascia un commento

banner ad
banner ad