banner ad

FEDEZ SI SPOSA IN MANIERA CAFONESCA, PER LA FELICITA’ DEI SUOI FOLLOWERS ED IL DISGUSTO DI TUTTI GLI ALTRI

| 31 agosto 2018 | 0 Comments

(g.p.)______All’ inizio del video dell’ ultimo ‘pezzo’ più famoso, della scorsa estate, “Sconosciuti da una vita”, J-Ax chiede a Fedez, al termine di una serie di effetti speciali assurdi, “Scusa, ma che senso ha ‘sta scena?” e subito dopo sbotta: “Ragà, ma ‘sto ambaradan quanto ci costa, oh?!?”.

Erano mesi che ce la menavano con i preparativi, adesso ci siamo. Fedez si sposa. Con l’ influencer (eh sì, nascono e si consolidano nuove “professioni”) Chiara Ferragni, fine espositrice di sponsor.

Con tante serie di effetti speciali assurdi.

“Scusa, ma che senso ha ‘sta scena?”

“Ragà, ma ‘sto ambaradan quanto ci costa, oh?!?”

Soldi suoi, d’ accordo.

Però insomma è riuscito a fare peggio – ed era veramente difficile, ma evidentemente è proprio vero, al peggio non c’è mai fine – di un “comunista con il Rolex di Rifondazione Prada” che criticava.

Consumismo, materialismo, esibizionismo, messaggi negativi allo stato puro a valanghe inarrestabili, fra preparativi faraonici e feste di così detto “addio al celibato” cafonesche.

Poi però, come per tutto c’è un limite, e il limite è stato ampiamente superato questa mattina, quando, a Milano, all’ aeroporto di Linate, da dove lo sposo e molti invitati sono partiti per la Sicilia, dove li aspetta la sposa per la cerimonia di domani a Noto, l’ Alitalia ha riservato loro un intero “gate”, con servizio personalizzato, denominato “Ferragnez”.

Come si fa a modificare uno spazio pubblico e un pubblico servizio a favore di pochi privilegiati?

L’ associazione Codacons ha annunciato pochi minuti fa un esposto: “Abbiamo deciso di presentare un esposto all’Enac affinché verifichi la correttezza dell’operato sia dell’aeroporto di Linate, sia di Alitalia. È semplicemente assurdo che un intero scalo aeroportuale e la compagnia di bandiera italiana si ‘pieghino’ a due personaggi famosi, modificando le normali prassi per pubblicizzare un matrimonio e i relativi sposi. L’Ente Nazionale dell’aviazione civile deve verificare se quanto accaduto oggi a Milano sia o meno corretto e autorizzato dalla normativa di settore, e se le decisioni dello scalo di Linate e di Alitalia abbiano avuto ripercussioni sui passeggeri ed eventuali costi a carico della collettività. In tal caso avvieremo le dovute azioni legali a tutela dei cittadini”.

Intanto, lo sposo è arrivato a destinazione (nella foto). Lo ha annunciato, sempre pochi minuti fa, sempre per la serie delle incredibili stravaganze che succedono solo in Italia, la “Società Aeroporto Catania” che gestisce lo scalo siciliano, con tutta una serie di foto e dettagliate informazioni al riguardo, degne certo di miglior causa.

Ma è un Rolex quello che Fedex ha al polso?

Category: Cronaca, Cultura, Eventi

Lascia un commento

banner ad
banner ad