banner ad

E DAI, OH, METTI A EMILIANO, METTI A EMILIANO!

| 3 settembre 2018 | 0 Comments

(g.p.)______Lascia, o raddoppia? Raddoppia, o almeno ci prova.

L’ appuntamento è per la primavera/estate del 2020, mancano cioè ancora quasi due anni, ma lui è già in pista, in pool position. Si ricandida, ti pareva, si candida sempre a tutto.

Pur senza aver del tutto deposto le mire egemoniche nazionali, ultimamente però apparentemente in regresso, come i flussi elettorali, del suo partito, quel partito, il Pd, con il quale, a parole, non è d’accordo su niente, tanto da essersene costruito uno tutto suo, trasversale, in cui ha talmente messo di tutto e di più, che i nani, saltimbanchi e ballerine di socialista memoria appaiono un consesso autorevole.

Nel Pd comunque c’è ancora, e col Pd ci riprova. Ha deciso che da grande vuol fare il presidente della Regione Puglia, nonché l’ assessore alla Sanità, nonché l’ interim di altri al bisogno, nonché lo sceriffo di Puglia, nonché varie ed eventuali collegate a tutto questo, dati causa e pretesto.

Le attuali conclusioni, che si è portato avanti col lavoro e questa mattina ha rilasciato all’ agenzia Ansa la seguente dichiarazione:

“Mi ricandido alla presidenza della Regione e spero di poter fare le primarie il prima possibile.     Una parte della componente renziana del Pd è contro di me quindi è importante capire subito, attraverso le primarie, chi sarà il candidato del centrosinistra. Se sarò io, per concludere il mandato con il sostegno necessario, se sarà un’altra persona per darle il tempo di fare la campagna elettorale e di farsi conoscere. Mi auguro che le primarie possano essere già a novembre”.

Accetta dunque di passare attraverso le primarie, che tanto è sicuro di vincere.

Per vincere domani la vera partita delle elezioni regionali, invece, bisognerà mobilitare tutti i suoi, sopra e sotto, a lato e di traverso, al Pd, e chissà se basterà.

Servirebbe un altro spot miracoloso, magari, come quello “metti a Cassano” eh magari, che nel 2004 lo fece diventare per la prima volta sindaco di Bari, lasciata la magistratura, agli inizi della sua carriera politica.

Lasciata la magistratura? Va beh, questa è un’ altra storia…

Chissà, intanto, se in questo anno e mezzo/due il fantasista della politica troverà il tempo di rispondere, come aveva promesso ufficialmente, in prima persona, alle nostre tre domande, che ancora là stanno, e lo aspettano sulla nostra home page.______

LA RICERCA nel nostro articolo del 6 febbraio 2017

UNA TELEFONATA ALLUNGA LA VITA. MA NELL’ OCCASIONE PREANNUNCIA LA FINE DI UN’ ATTESA. IL PRESIDENTE MICHELE EMILIANO: “Ok! Amici lettori di leccecronaca.it, vi rispondo, a breve vi darò tutte le spiegazioni”

 

 

Category: Cronaca, Politica

Lascia un commento

banner ad
banner ad