banner ad

LA GUARDIA DI FINANZA PER LA TUTELA AMBIENTALE

| 19 febbraio 2019 | 0 Comments

(e.l.)______Nei giorni scorsi, la Guardia di Finanza (nella foto, il Comando provinciale di Lecce) ha svolto in tutta la Puglia un piano straordinario di interventi a tutela dell’ambiente e della salute pubblica.

 

Complessivamente sono stati eseguiti settantasette controlli; sonoo state scoperte e sottoposte a sequestro trentadue aree demaniali adibite a discariche abusive, per un’estensione complessiva di 226.000 mq, su cui erano state riversate oltre 6.200 tonnellate di rifiuti, in molti casi classificati come speciali o pericolosi, come onduline di amianto, batterie esauste, scarti di lavorazione industriale ed autovetture.

Inoltre, sono state denunciate a piede libero cinquantadue persone ed elevate numero contravvenzioni.

All’esito dell’attività sono stati verbalizzati 79 soggetti, di cui 52 denunciati all’A.G. – con la constatazione di un’evasione del tributo speciale per il deposito in discarica di rifiuti (cd. “ecotassa”) per oltre 70.000 euro – ed individuati nr. 22 lavoratori irregolari, a vario titolo impiegati nelle aziende sottoposte a controllo.

Fra i casi più eclatanti scoperti, quello di due aziende dedite alla lavorazione di pietre e marmi, le cui acque reflue e i relativi fanghi venivano illecitamente sversate nei terreni adiacenti: quello di una società operante nel commercio di prodotti petroliferi che aveva adibito una vasta area a deposito incontrollato di rifiuti speciali e pericolosi.

 

Category: Cronaca

Lascia un commento

banner ad
banner ad