banner ad

I DUE MATTEO / POSSIAMO (DOBBIAMO) AVERE FIDUCIA NELLA MAGISTRATURA

| 19 febbraio 2019 | 0 Comments

(g.p.)______In queste ultime ore tutta l’attenzione è rivolta a due avvenimenti solo apparentemente assai diversi, ma che invece giustamente in molti hanno accomunato.

Si tratta dell’autorizzazione a procedere richiesta per Matteo Salvini, a proposito della vicenda della nave Diciotti, su cui il M5S, dopo una consultazione on line fra i propri iscritti, si pronuncerà a sfavore; e gli arresti domiciliari disposti per i genitori di Matteo Renzi, a proposito di una delle vicende private in cui la famiglia è coinvolta e, quest’ultima, legata alla bancorotta di una cooperativa da loro amministrata.

Di ques’ultima questione, sappiamo in concreto assai poco; moltissimo, se non tutto, della prima.

Ognuno di noi si è fatto, o potrà farsi, i propri liberi convincimenti.

Su emigrazione, governo, immunità parlamentare, votazioni on line, Lega e Movimento 5 Stelle, con il quadro politico in generale, ce n’è già tanto, che la metà basta, a potersi regolare di conseguenza, con la propria, preziosissima, sensibilità, da cittadini che si informano e vogliono partecipare.

Su affari privati e interessi famigliari, avremo tempo e modo.

Intanto, comunque, vogliamo avere fiducia nella Magistratura.

Dobbiamo averla, anche se – per citare l’esempio più emblematico di una, purtroppo, lunga serie – mandò in galera un innocente, e ce lo tenne, e lo fece in pratica morire, solo perché un magistrato lesse sul biglietto di un pentito scritto a mano “Tortora”, anziché, come era scritto “Tortona”.

Dobbiamo averla, perché se cade la fiducia nella Magistratura, cade tutto, la nostra civile convivenza nella comunità cui apparteniamo, pur sapendo che la Giustizia non è Divina, ma umana, e come tale imperfetta.

Non possiamo, non dobbiamo fare i tifosi, applaudire quando ci sono interventi dei giudici che ci piacciono, fischiare quando invece non ci piacciono.

E possiamo aspettare, pur reclamando tempi più brevi e più certi.

 

 

 

 

Category: Cronaca, Politica

Lascia un commento

banner ad
banner ad