banner ad

IL LECCE / IL POSTPARTITA / “Un inciampo”

| 24 febbraio 2019 | 0 Comments

(Rdl)______L’espressione del viso di Fabio Liverani, negli ultimi venti minuti della partita, sul campo, davanti alla panchina, dopo il quarto gol preso, è la sintesi e il commento migliore della gara. Oltre al clima, che regala una giornata primaverile nel Veneto, e una invernale nel Salento, è impazzito pure il mister giallorosso?

Qualcuno gli ha già rimproverato scelte sbagliate nella formazione, e una discutibile gestione del turn over, che avrebbe snaturato la squadra.

Per la cronaca, ecco il tabellino giallorosso: Vigorito, Petriccione, Arrigoni (21 st Falco), Tachtsidis, Tumminello (1 st Palombi), Haye (7 st Majer), Meccariello, La Mantia, Lucioni, Calderoni, Fiamozzi.

Fanni discutere in particolare le scelte di Tumminello, Haye e Maccariello…

Beh, quando si perde è sempre colpa dell’allenatore, normali le critiche.

Lui, nelle dichiarazioni negli spogliatori, non ci sta, non entra nel merito, piuttosto suona già la tromba della riscossa:

“Nei gol subiti dia Moncini ci è mancata la cattiveria, troppo semplice e troppo facile perderebe i duelli che gli hanno permesso di segnare. Faccio i complimenti al Cittadella. Per noi è stato un inciampo, che non deve far cambiare opinione sul nostro lavoro fatto finora.

Abbiamo 38 punti, e ora possiamo leccarci le ferite e prepararci alla prossima. Siamo sempre ripartiti dopo una sconfitta. Vedremo di farlo già dalla prossima contro il Verona. La partia di martedì ci dirà se meritiamo, o meno,  di stare nella parte alta della classifica”.

Gongola invece il mister di casa, Roberto Venturato (nella foto): “Buona prestazione, come anche altre volte, quando però non erano arrivati i tre punti. Applausi ai ragazzi, che hanno continuato a lavorare sodo, anche dopo tre sconfitte, applausi al pubblico che ci ha sempre sostenuto. Ottimo l’atteggiamento che abbiamo avuto oggi, nella voglia di vincere, contro un avversario forte come il Lecce. Ora dobbiamo rimanere concentrati, dobbiamo rimanere con i piedi per terra. Dobbiamo continuare a crescere, partita dopo partita e dobbiamo continuare a fare risultati, perché alla fine sono i risultati che fanno la differenza”.

 

Category: Sport

Lascia un commento

banner ad
banner ad