banner ad

MOSTRA DI ANTICHI STRUMENTI A LECCE VENERDI’ 1

| 26 febbraio 2019 | 0 Comments

Riceviamo e volentieri pubblichiamo. La Casa Museo con la “Collezione Spada”(nelle fote) ci manda il seguente comunicato______

M’ILLUMINO DI MENO 2019

Anche quest’anno la Casa Museo Spada Antichi Strumenti Musicali aderisce alla giornata del risparmio energetico “M’Illumino di Meno” proponendo ai visitatori nella serata di venerdì 01 marzo visite guidate a lume di candela, un itinerario sonoro evocativo per bambini e ragazzi e, in collaborazione con gli alunni delle classi di flauto del Conservatorio Tito Schipa di Lecce del M° Luigi Bisanti e della M° Lucia Rizzello, brevi concerti dal vivo e rigorosamente a lume di candela.

Il cigar-box guitar è il nostro simbolo per il 2019 in quanto il tema di questa edizione è l’economia circolare; tra i molti strumenti assemblati con materiali riciclati, dalle cupa-cupa costruite con latte di pomodoro ai tamburi ricavati da vecchie botti noi abbiamo scelto un cigar-box americano fatto con una scatola di sigari cubani H. UPMANN.

Anche la casa-museo rispetta i principi dell’economia circolare: è stata riutilizzata una vecchia fabbrica di scarpe evitando così il consumo di suolo, gli strumenti sono collocati in vecchi contenitori riadattati alle nuove esigenze espositive e tutta l’illuminazione è a basso consumo energetico.

Suoneranno gli allievi: Matilde Attanasio, Chiara Bianco, Chiara Branca, Stefano Campa, Chiara Carrozzo, Edoardo Centonze, Maria Colella, Gianmarco Corsano, Elisa De Dominicis, Sofia Delle Donne, Beatrice Elia, Morgana Fischetto, Giulia Fornaro, Irene Guido, Maria Pia Merico, Arianna Picci, Rebecca Savoia, Chiara Shqepa.

La Collezione Spada è custodita in una antica fabbrica di scarpe, la Fratelli Gidiuli, sita all’interno di Palazzo Prete a Lecce. La Collezione conta circa mille strumenti costruiti dalla metà del XVII secolo al primo Novecento, oltre che due piccole collezioni, una di flauti peruviani a tacca, di età precolombiana e un’altra di strumenti etnici extraeuropei. Si compone anche di un importante corredo iconografico e di una biblioteca di oltre duecento tra partiture, manoscritti e libri a tema musicale.

Gli strumenti sono organizzati in ambienti per contesti d’uso, il percorso è arricchito da proiezioni audio-visive e contributi sonori; ogni ambiente è corredato da apparati didattici in grado di fornire informazioni in forma comprensibile, limitando i termini tecnici o comunque spiegandone il senso, per consentire la visita anche senza catalogo. Inoltre, attraverso una postazione touch-screen, il visitatore potrà suonare virtualmente alcuni degli strumenti ospitati dalla collezione, di ogni pezzo potrà leggere una descrizione, ascoltare il suono e approcciarsi, attraverso un breve filmato, alla postura del suonatore e alla tecnica esecutiva.

Indirizzo: via Sindaco Lupinacci 11, Lecce

Ingresso su prenotazione

Data: venerdì 01 marzo 2018

Orario: 20.00 – 23.00

Per info e prenotazioni chiamare il numero 3287496672 o scrivere a collezionespada@gmail.com

 

Category: Cultura, Eventi, Riceviamo e volentieri pubblichiamo

Lascia un commento

banner ad
banner ad