banner ad
banner ad

IL RAVE PARTY DI BARBARA LEZZI SOTTO GLI ULIVI

| 21 marzo 2019 | 2 Comments

(g.p.)______Da Movimento di lotta contro la frode Xylella, a partito di governo, al servizio della Coldiretti: la ‘rivoluzione copernicana’ del M5S, annunciata e teorizzata un anno fa da Cristian Casili, trova un’ ultima sintesi con l’incontro – l’incontro? – di lunedì prossimo, organizzato dal ministro per il Sud Barbara Lezzi.

Invitati i sindaci del territorio e le organizzazioni di categoria.

Da notare, l’insistito richiamo all’ emergenza.

Ma quello che stupisce nell’occasione, dal momento che tutto quanto il resto lo sapevamo già, sono le modalità della riunione – riunione? – che ricordano più quelle di un rave party, le feste segrete a sorpresa, convocate per tempo, senza indicazioni del luogo, solo all’ultimo momento comunicato agli interessati con le coordinate GPS di Google Maps (nella foto, l’invito), che un incontro istituzionale.______

LA RICERCA in due dei nostri numerosi articoli sull’ affaire Xylella, questi del 13 febbraio e del 12 maggio scorsi

DA BRUXELLES A BARI / XYLELLA, L’EMERGENZA INVENTATA

MO PURE LORO TENGONO LA XYLELLA AN CAPU. LA ‘RIVOLUZIONE COPERNICANA’ DEL MOVIMENTO 5 STELLE ANCHE SULLA XYLELLA. DA PARTITO DI LOTTA CONTRO LA FRODE, A PARTITO DI GOVERNO, CHE APPOGGIA LA COLDIRETTI. ECCO LE INCREDIBILI DICHIARAZIONI DI OGGI, FRA GLI ALTRI, DI DIEGO DE LORENZIS, E CRISTIAN CASILI

Category: Cronaca, Politica

Comments (2)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. Dario Stefano, Pd - tramite mail ha detto:

    Stupiti, abbiamo appreso del desiderio della Ministra Lezzi di voler incontrare i rappresentanti degli olivicoltori pugliesi e i Sindaci salentini alle prese con il dramma Xylella. Abbiamo pensato che sia stata la primavera a svegliarla dal letargo.” Così il senatore Dario Stefàno al Ministro per il Sud Barbara Lezzi, che ha comunicato la convocazione di una riunione a Lecce per il 25 marzo sull’ emergenza Xyella.

    Sarebbe un fatto positivo che un esponente del governo incontri il territorio, specie sulle questioni più scottanti. Questo incontro, però, si preannuncia come un altro schiaffo al nostro territorio perché, già dalle modalità con cui viene convocato, si dimostra un tentativo goffo, ed anche un po’ spocchioso, di rincorrere posizioni, di dimostrarsi attenta ad ascoltare le istanze in una discussione che ormai ha già raccontato tutto. Ma anche a voler tralasciare i dettagli della convocazione – rispetto alla sede della riunione che non è ancora stata comunicata ma anche ai destinatari della stessa – i dubbi si nutrono delle posizioni pubbliche negazioniste assunte sino ad oggi dalla stessa ministra, che non a caso ha anche disertato l’incontro con i Sindaci, promosso dal Presidente della Provincia solo qualche giorno fa.

    La ministra per il Sud che lunedì verrà a Lecce, in una sede ancora segreta è la stessa ministra che, allora senatrice, voleva boicottare il “Piano Silletti”; che ha avallato un’irragionevole Commissione di inchiesta che ci ha fatto perdere tanto altro tempo prezioso; che ha approvato in sede di governo un decreto che, di fatto, non concede un euro alla zona infetta (salvo poi concedere – giustamente- al Veneto un miliardo e 50 milioni di euro per i danni derivanti dalla “Tempesta Vaia”); che ha boicottato la proposta per la sburocratizzazione degli espianti per un ragionevole superamento dei vincoli. Se la ministra verrà a ribadire queste sue stesse posizioni, allora, si risparmi. Se verrà a dire di voler ascoltare le ragioni di un’emergenza, si informi anche a Roma, perché è già tutto chiaro.

    Se invece la ministra verrà a dirci che ha cambiato idea e compagni di viaggio negazionisti, riconosceremo alla stagione della primavera questo merito. Se dunque verrà ad annunciare un cambio di passo del governo, uno stanziamento efficace di risorse adeguate alla portata del problema e misure utili a permettere ai produttori di ricominciare a lavorare, saremo i primi ad applaudirla. E se anche vorrà solo chiarirci come si potranno spendere quelle poche risorse dei fondi Coesione promesse, saremo felici di ascoltare. Ma non ci dica bugie né più sciocchezze. Perché il nostro territorio è abitato da gente educata ma non stolta. La pazienza è finita.

  2. Leonardo Donno, M5S - tramite mail ha detto:

    Lunedì 25 marzo alle 15 il nostro Ministro oer il Sud, Barbara Lezzi, terrà un incontro inerente l’emergenza Xylella presso il Salone degli Specchi della Prefettura di Lecce. I Liberi e Uguali di turno, piuttosto che alimentare le solite sterili polemiche strumentali, dimostrino sul campo la volontà di trovare una soluzione.

    Il ministro ha rivolto l’invito a partecipare a tutti i sindaci dei Comuni della Provincia di Lecce, Agea, Ismea, CREA AA Bari, Coldiretti e Agrinsieme.
    La sua volontà è quella di raccogliere le istanze degli agricoltori in vista della fase emendativa del decreto che a breve sarà pubblicato e poi affidato alle Camere per i relativi passaggi parlamentari. Partendo dall’ascolto e dal confronto con il territorio, si stabilirà come procedere e quali modifiche attuare al decreto.

Lascia un commento

banner ad
banner ad