ULTIME E ULTIMISSIME DI NERA

| 21 marzo 2019 | 0 Comments

(e.l.)______Due giovani, a volto scoperto, circostanza su cui stanno lavorando i Carabinieri per identificarli, si sono introdotti questa notte nell’aula consigliare del Comune di Trepuzzi (nella foto) lasciata aperta al termine di una conferenza, da dove hanno rubato sette computer, prima di dileguarsi indisturbati  bordo di un’auto di colore grigio, su cui sono incorso altri accertamenti.

 

Brillante operazione antidroga dei Carabinieri del Nucleo Operativo di Gallipoli, che nella notte, nella zona detta Li Sauli, hanno arrestato in flagranza di reato, con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, Antonio Manco, 31 anni, di Parabita, fermato a bordo della sua auto e trovato in possesso di cento grammi di cocaina. Si trova ora in carcere.

 

Un televisore, qualche bottiglia di vino, un magro bottino, che però Sandro Mirra, 44 anni, di Nardò, stava ordinatamente scaricando dalla sua auto e portando in casa sua, dopo averlo rubato in quella delle vacanze di un ignaro turista, a Santa Maria al Bagno, quando sono arrivati i Carabinieri, che lo hanno arrestato in flagranza di reato. Si trova ora ai domiciliari.

 

Un incendio presumibilmente di origine dolosa ha danneggiato nella notte una Audi A5 parcheggiata in via Astore a Lecce città.

Lo stesso, in via Bengasi di Monteroni, dove però è stato colpito un autocarro Iveco Daily, andato completamente distrutto.

E lo stesso, all’ alba, a San Cesario, in via Cepolla: colpita una Daewoo Matiz, anch’essa completamente distrutta dalle fiamme.

 

 

 

 

 

 

 

 

20/03/2019 IN AGRO DEL COMUNE DI MELENDUGNO (LE) NELLA FRAZIONE BORGAGNE, PERSONALE DELLA STAZIONE CARABINIERI FORESTALE DI OTRANTO DEFERIVA IN STATO DI LIBERTÀ:

 

T. P. NATO A MELENDUGNO (LE) CL. 1969 E RESIDENTE A BORGAGNE DI MELENDUGNO (LE).

 

 

IL QUALE SI RENDEVA RESPONSABILE DELLA GESTIONE ILLECITA DI RIFIUTI SPECIALI PERICOLOSI E NON PERICOLOSI, MEDIANTE DEPOSITO INCONTROLLATO, DISORDINATO, ETEROGENEO E PROLUNGATO NEL TEMPO A DIRETTO CONTATTO COL SUOLO, CONFIGURANDO DI FATTO UNA DISCARICA NON AUTORIZZATA ALL’INTERNO DI UN’AREA AGRICOLA (ESTESA CIRCA 1.000 MQ), IN ZONA SOTTOPOSTA A VINCOLO PAESAGGISTICO, IN AGRO DEL COMUNE DI MELENDUGNO (LE). PARTE DEI RIFIUTI ERA STATA ALTRESÌ SMALTITA ILLECITAMENTE MEDIANTE COMBUSTIONE. SI PROCEDEVA A SEQUESTRO PREVENTIVO DELLA PREDETTA AREA E SI ELEVAVA INOLTRE SANZIONE AMMINISTRATIVA DI EURO 1.666,67 PER ABBANDONO DI VEICOLO FUORI USO.

AG INFORMATA DA QUESTA STAZIONE CHE PROCEDE.

 

 

 

 

 

 

Category: Cronaca

Lascia un commento